"Attenzione alle zecche: prevenzione della Malattia di Lyme" (2017)

Un depliant informativo con alcune semplici indicazioni per proteggersi dalle punture della "zecca dei boschi", la più rischiosa per l’uomo perché la sua puntura può trasmettere malattie infettive

"Attenzione alle zecche: prevenzione della Malattia di Lyme" è il titolo dell'opuscoletto informativo (aggiornato a maggio 2017) che fornisce una prima comunicazione sulla zecca dei boschi (“Ixodes ricinus”) la più rischiosa per l’uomo perché la sua puntura può trasmettere malattie infettive, tra le quali la più pericolosa è la Malattia di Lyme o Borreliosi. La pubblicazione descrive in brevi capitoli quali precauzioni si possono seguire per ridurre il rischio di essere punti, come ridurre la presenza di zecche, come proteggere i propri cani e gatti, possibili veicoli del parassita (è importante controllarli spesso e rivolgersi al veterinario; per il cane esiste anche la vaccinazione).

Di seguito, è possibile consultare anche una seconda pubblicazione più approfondita (“Zecche: caratteristiche del parassita, misure di protezione e prevenzione”), che fornisce informazioni sulle caratteristiche del parassita, sulle specie più diffuse, con immagini e link a siti web medico-scientifici nazionali e internazionali. 

Entrambe le pubblicazioni sono state realizzate dal Servizio sanità pubblica e prevenzione collettiva della Regione Emilia-Romagna con la collaborazione dell’Istituto zoo profilattico sperimentale della Lombardia e dell’Emilia-Romagna e con il contributo della Commissione regionale per la prevenzione della diffusione di malattie trasmesse da artropodi, famiglia a cui appartengono le zecche.

Azioni sul documento
Pubblicato il 06/04/2017 — ultima modifica 06/06/2017

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali