Convegno: "Adverse Drug Reactions e la cultura della safety del paziente" (Bologna, 18 giugno 2014)

La Regione Emilia-Romagna, da anni impegnata nella promozione delle attività di farmacovigilanza, ha sviluppato sei progetti multicentrici realizzati con fondi erogati dall’Agenzia italiana del farmaco che hanno visto la partecipazione di tutte le Aziende sanitarie della regione in diversi campi dell'assistenza, consolidando così la cultura in materia e il corretto uso dei farmaci.
Presentare gli esiti di tali progetti e descrivere lo stato dell’arte della farmacovigilanza in Emilia-Romagna, sono gli obiettivi del convegno "Adverse Drug Reactions e la cultura della safety del paziente" (reazione avversa ai farmaci e cultura della sicurezza del paziente) che si è tenuto a Bologna il 18 giugno 2014, presso la Sala A della Terza Torre della Regione (viale della Fiera, 8). Sono intervenuti professionisti della Regione Emilia-Romagna, esponenti di altre Regioni e rappresentanti dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa).

"Adverse Drug Reactions e la cultura della safety del paziente" 
Il programma del convegno (due sessioni di lavoro)


Sessione mattutina

La Farmacovigilanza nella Regione Emilia-Romagna
Daniela Carati (Centro regionale di farmacovigilanza), Servizio politica del farmaco della Regione Emilia-Romagna

La sicurezza dei farmaci nella popolazione anziana
Mauro Venegoni (Centro regionale di farmacovigilanza), Regione Lombardia

Uso appropriato e sicuro dei medicinali nei pazienti anziani ospiti nelle residenze sanitarie assistite e nelle case protette
Carla Orsi (Servizio farmaceutico territoriale), Azienda Usl di Modena

Interazioni clinicamente rilevanti nel paziente anziano pluritrattato, a livello territoriale
Elisabetta Poluzzi (Dipartimento di scienze mediche e chirurgiche), Università degli Studi di Bologna

Sviluppo di una Rete regionale integrata di Farmacovigilanza finalizzata a migliorare la Sicurezza del Paziente Oncologico
Martina Minguzzi (direttrice farmacia ospedaliera), Irccs - Irst di Meldola (FC)

Sessione pomeridiana

La politica di AIFA per i progetti regionali: prospettive future
Francesco Trotta (Ufficio di Farmacovigilanza), Agenzia italiana del farmaco

Farmaci in area pediatrica: raccomandazioni per un uso più sicuro e sensibilizzazione alle segnalazioni di ADR
Filippo Bernardi (direttore UO Pediatria d’urgenza) Chiara D’Orlando (Farmacia clinica), Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna

Monitoraggio epidemiologico di reazioni ed eventi avversi da farmaci in Pronto soccorso
Rossella Carletti (responsabile di Farmacovigilanza), Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara

Vigilanza sulle reazioni avverse derivanti dall’uso di farmaci, fitoterapici e integratori alimentari durante la gravidanza
Fabio Facchinetti (direttore Ostetricia), Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena

Il CRFV: esperienze e prospettive
Domenico Motola (Dipartimento di scienze mediche e chirurgiche), Università degli Studi di Bologna

Progetto di farmacovigilanza della Rete Ematologica Lombarda
Giuliana Muti (Commissione Qualità e Risk Management Rete Ematologica), Regione Lombarda

La sorveglianza dei vaccini in Emilia-Romagna
Loredana Osbello (Centro regionale di farmacovigilanza), Servizio politica del farmaco della Regione Emilia-Romagna

La campagna informativa sulla farmacovigilanza
Elisa Sangiorgi (Centro regionale di farmacovigilanza), Servizio politica del farmaco della Regione Emilia-Romagna

 

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 10/07/2014 — ultima modifica 10/07/2014
< archiviato sotto: , >

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali