Convegno "La sanità penitenziaria dopo la riforma" (Bologna, 30 maggio 2013)

Al centro del convegno, la presentazione del modello di assistenza sanitaria per le persone detenute negli Istituti penitenziari dell’Emilia-Romagna a cinque anni dalla riforma introdotta dal decreto del presidente del consiglio dei ministri del 1° aprile 2008. Il modello propone un percorso clinico-assistenziale della persona detenuta dal suo ingresso in carcere all’uscita, mettendo al centro l’assistenza primaria, quale nucleo centrale intorno a cui ruota tutto il sistema di servizi sanitari.

Presentazione

Il programma della giornata

Sanità penitenziaria: il modello dell'Emilia-Romagna

"Case di promozione e tutela della salute: un nuovo approccio alla tutela della salute in carcere"
[Anna Cilento - area salute nelle carceri del Servizio salute mentale, dipendenze patologiche, salute nelle carceri, Regione Emilia-Romagna]

"Ricadute e opportunità per l’Amministrazione penitenziaria"
[Pietro Buffa - provveditore regionale Emilia-Romagna, Amministrazione penitenziaria Ministero della Giustizia]

"Il percorso clinico-assistenziale per le persone detenute negli istituti penitenziari dell’Emilia-Romagna"
[Vincenzo De Donatis - medico collaboratore Servizio salute mentale, dipendenze patologiche, salute nelle carceri, Regione Emilia-Romagna]

"Il percorso clinico-assistenziale per le persone detenute negli istituti penitenziari dell’Emilia-Romagna"
[Elisabetta Rimini - responsabile del Servizio infermieristico e tecnico territoriale, Azienda Usl di Ravenna]

"La cartella clinica informatizzata negli istituti penitenziari dell’Emilia-Romagna"
[Alessio Saponaro - Servizio salute mentale, dipendenze patologiche, salute nelle carceri, Regione Emilia-Romagna]

Assistenza primaria  

"I profili sanitari nelle carceri dell'Emilia-Romagna"
[Andrea Donatini - Servizio assistenza distrettuale, medicina generale, pianificazione e sviluppo dei servizi sanitari, Regione Emilia-Romagna
Vincenzo De Donatis - Servizio salute mentale, dipendenze patologiche, salute nelle carceri, Regione Emilia-Romagna
Imma Cacciapuoti - Servizio assistenza distrettuale, medicina generale, pianificazione e sviluppo dei servizi sanitari, Regione Emilia-Romagna]

"Modelli e specificità dell’assistenza medica specialistica ambulatoriale all’interno del sistema penitenziario"
[Luciano Lucania - Dipartimento tutela della salute, Regione Calabria]

"Il sistema di valutazione della salute in carcere"
[Giulia Capitani - Laboratorio management e sanità, Scuola superiore S. Anna di Pisa]  

"Progetto Prisk: gestione del rischio clinico negli istituti penitenziari"
[Giovanni Sessa - direttore Unità operativa comunicazione, formazione, accreditamento e rischio clinico, ricerca e innovazione, Azienda Usl di Ferrara]

"Applicazione del Sistema di gestione del rischio clinico nelle strutture penitenziarie"
[Alessandro Cerri - Centro gestione rischio clinico, Regione Toscana]

Sanità pubblica e medicina legale

"Il ruolo della sanità pubblica nelle carceri dell’Emilia-Romagna"
[Roberto Cagarelli - medico, Servizio sanità pubblica, Regione Emilia-Romagna]  

"Carcere e malattie infettive: Problemi individuali e di comunità"
[Faissal Choroma, Azienda Usl di Parma - Daria Sacchini, Azienda Usl di Piacenza]

"Il Promotore della salute in carcere - Progetto CCM"
[Maria Cristina Fontana - responsabile di programma sanità penitenziaria, Azienda Usl Piacenza]

Salute mentale e dipendenze patologiche

"Mission dell’area della salute mentale e istituzione penitenziaria nella programmazione socio sanitaria della Regione Veneto"
[Giancarlo Cuccato - responsabile 2° Servizio psichiatrico, Azienda Ulss n. 16 Padova]

"La psicologia clinica: prospettive in ambito penitenziario"
[Silvia Monauni - psicologa psicoterapeuta, Dipartimento salute mentale, dipendenze patologiche, Azienda Usl di Reggio Emilia]

CDT e i reparti ospedalieri per detenuti: ruolo e complessità

"Ospedale Belcolle, Viterbo"
[Giulio Starnini - direttore Unità operativa medicina protetta - malattie infettive, Ospedale Belcolle, Viterbo]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 09/08/2013 — ultima modifica 06/09/2013
< archiviato sotto: >

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali