Celiachia

Cosa cambia dopo il DM 10 agosto 2018

Con Decreto 10 agosto 2018  recante “Limiti massimi di spesa per l’erogazione dei prodotti senza glutine, di cui all’articolo 4, commi 1 e 2, della legge 4 luglio 2005, n. 123 «Norme per la protezione dei soggetti malati di celiachia»”, che ha abrogato il precedente D.M. del 4 maggio 2006-, il Ministero della Salute ha provveduto ad approvare nuovi tetti massimi mensili di spesa e relative fasce di età per l'erogazione dei prodotti senza glutine ai soggetti in possesso di esenzione per celiachia, come da tabella allegata:

tabella celiachia 2018

Con il DM 10 agosto 2018, inoltre, sono state riviste le categorie degli alimenti senza glutine incluse nel Registro Nazionale, disponibile sul portale web del Ministero della Salute all’indirizzo http://www.salute.gov.it/portale/temi/documenti/integratori/Reg_naz_sezione_alimenti_senza_glutine_per_prodotto.pdf

A tal fine, si rende noto che fino al 12 febbraio 2019, data ultima comunicata dal Ministero della Salute, il Registro in parola dovrà considerarsi comprensivo anche di quelle categorie di alimenti in uscita dal medesimo ai sensi del D.M. 10 agosto 2018.

Ai fini dell’erogazione dei prodotti privi di glutine a carico del Servizio Sanitario Nazionale, il nuovo Registro Nazionale è suddiviso nelle seguenti categorie merceologiche:

a) pane e affini, prodotti da forno salati

b) pasta e affini; pizza e affini; piatti pronti a base di pasta

c) preparati e basi pronte per dolci, pane, pasta, pizza e affini

d) prodotti da forno e altri prodotti dolciari

e) cereali per la prima colazione.

Si informa, altresì, che con Delibera di Giunta n. 2259 del 27.12.2018, la Regione Emilia-Romagna ha provveduto a ridefinire il nuovo percorso di approvvigionamento dei prodotti senza glutine a favore dei cittadini celiaci nella Regione Emilia-Romagna in sostituzione a quello declinato con DGR n. 439/2008, prevedendo, rispettivamente:

- l’applicazione dei nuovi tetti di spesa per fascia di età e per sesso a partire dal 1° gennaio 2019: a partire da questa data, pertanto, tutte le Aziende Usl della Regione Emilia-Romagna hanno provveduto a distribuire ai soggetti esenti i buoni spesa allineati ai nuovi tetti e alle nuove fasce;

- la realizzazione della completa dematerializzazione dell'intero processo: tra aprile e giugno 2019 si procederà all’integrazione nel nuovo sistema di tutte le Aziende sanitarie della regione. Dal Mese di giugno 2019  l’approvvigionamento dei prodotti senza glutine da parte delle persone aventi diritto avverrà utilizzando la sola tessera sanitaria. 


Alimenti dietetici per persone con celiachia

Le persone che hanno un’intolleranza permanente al glutine (celiachia) devono alimentarsi con prodotti dietetici specifici privi di glutine.
La Regione Emilia-Romagna ha messo in atto un programma che permette alle persone con celiachia di rifornirsi dei prodotti alimentari senza glutine, a carico del Servizio sanitario regionale, anche in comuni negozi convenzionati, e non solo nelle farmacie, in tutto il territorio regionale.

Le persone con celiachia hanno a disposizione 4 buoni spesa al mese che vengono inviati a domicilio dall’ Azienda Usl di residenza. Ciascun buono ha un valore pari ad un quarto del contributo mensile di spesa. Il valore del buono varia in funzione del sesso e dell’età del cittadino.
Per ricevere questi alimenti occorre presentare allo sportello del proprio Distretto di residenza la specifica documentazione medica che attesta la presenza della malattia celiaca. Il Distretto consegna all’interessato una autorizzazione annuale e i buoni da utilizzare per rifornirsi degli alimenti speciali.

L’elenco dei prodotti senza glutine è nazionale:

 

L’elenco dei negozi convenzionati con le Aziende Usl in Emilia-Romagna

Gli esercizi commerciali interessati a vendere prodotti senza glutine a carico del Servizio sanitario regionale devono contattare il referente per il programma celiachia dell’Azienda Usl del territorio in cui si trova il negozio per stipulare gli accordi necessari.

 

L’elenco dei referenti programma celiachia delle Aziende Usl:


La guida pratica per gli operatori del settore alimentare

Realizzata dalla Regione Emilia-Romagna in collaborazione con l’Associazione Italiana Celiachia, la guida illustra in forma sintetica gli aspetti fondamentali per la preparazione e la somministrazione in sicurezza degli alimenti destinati a persone che hanno un’intolleranza permanente al glutine. Contiene una serie di indicazioni utili (Cosa conosciamo della celiachia; la piramide dell’alimentazione mediterranea senza glutine; classifichiamo gli alimenti; come procedere per produrre pasti senza glutine; come cucinare senza glutine;…), destinate sia alle grandi aziende di produzione alimentare, sia a chi svolge attività di ristorazione, somministrazione commerciale nonché a laboratori artigianali con vendita diretta di prodotti di gastronomia, pasticceria, gelateria e prodotti da forno.

 

Siti internet, pubblicazioni, atti, documenti

Azioni sul documento
Pubblicato il 05/04/2018 — ultima modifica 08/02/2019

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali