Neurochirurgia di Ferrara sul podio Europeo per il secondo anno

Al terzo posto del podio europeo per il miglior lavoro scientifico assegnato dall’associazione AOSpine Europe.
Neurochirurgia di Ferrara sul podio Europeo per il secondo anno

Da sinistra De Bonis e Lofrese

Cona (Ferrara), 19 giugno 2019 - Per il secondo anno consecutivo la Neurochirurgia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara si posiziona al terzo posto del podio europeo per il miglior lavoro scientifico assegnato dall’associazione AOSpine Europe.

AOSpine rappresenta la principale comunità al mondo di chirurghi e ricercatori coinvolti nello studio e nel trattamento delle patologie della colonna vertebrale. Da 10 anni AOSpine Europa ha istituito il premio europeo “Young Researcher Award”, assegnato ai migliori studi scientifici pubblicati su riviste internazionali da ricercatori con meno di 40 anni, da una giuria composta dai più illustri chirurghi e ricercatori europei nel campo delle patologie spinali.

 “Anche questo anno - spiega Pasquale De Bonis, coordinatore del lavoro scientifico premiato e Direttore della Scuola di Specializzazione dell’Università di Ferrara - siamo onorati di vedere riconosciuto il valore della nostra ricerca in campo clinico, in un contest che vede la partecipazione dei più prestigiosi gruppi di ricerca d’Europa. Il premio rappresenta un importante traguardo per il nostro Ospedale, per UNIFE e per il sistema Sanitario Regionale dell’Emilia-Romagna. È stato premiato l’approccio al trattamento di alcune peculiari fratture del collo negli anziani, mirato non solo ad ottenere la guarigione della frattura, ma specialmente a salvaguardare la qualità di vita del paziente anziano in termini di autonomia e dolore”.

L’idea e la realizzazione dello studio nascono dal confronto fra il prof. De Bonis ed il dott. Giorgio Lofrese, Dottorando di Ricerca in Neuroscienze di UNIFE e Neurochirurgo al Bufalini di Cesena, primo nome del lavoro premiato. “Un grazie particolare – prosegue De Bonis - va ai colleghi neurochirurghi e chirurghi vertebrali della Regione Emilia-Romagna che hanno collaborato alla realizzazione del lavoro. Lo studio in questione ha coinvolto le neurochirurgie di Ferrara, Cesena, Parma, Reggio Emilia e la chirurgia vertebrale del Maggiore di Bologna. I risultati di questo lavoro sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista internazionale European Spine Journal. Un sentito grazie anche ai medici specializzandi in Neurochirurgia di Ferrara, che hanno dato un contributo essenziale alla realizzazione del lavoro”.

Lo stesso lavoro è stato inoltre insignito della menzione d'onore (unico lavoro di Italiani) dalla Federazione Mondiale delle Società Neurochirurgiche (World Federation of Neurosurgical Societies).

Nel 2018 presso la Neurochirurgia di Ferrara sono stati operati circa 900 pazienti. La patologia spinale mininvasiva e la ricerca di terapie innovative, mirate a migliorare la qualità di vita del paziente minimizzando i rischi, costituiscono un vanto con riconoscimenti sempre più affermati in campo nazionale ed internazionale.

Azioni sul documento
Pubblicato il 19/06/2019 — ultima modifica 19/06/2019

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali