“Entrare nel ciclo della vita”, a Parma si parla di procreazione assistita

Il 26 settembre convegno nella sala congressi dell'ospedale cittadino. Aprirà i lavori l'assessore alle Politiche per la Salute Sergio Venturi

Procreazione assistita: è un tema di assoluta attualità, oggetto di rapida evoluzione dal punto di vista scientifico, ma soprattutto molto sentito per i risvolti etici e per il grande impatto emotivo che produce nelle coppie interessate. Di questo si parlerà sabato 26 settembre, dalle ore 9 alle 17, presso la Sala Congressi dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, dove si terrà “Entrare nel ciclo della vita”,  un convegno per conoscere e riflettere insieme sulle tecniche di Procreazione Medicalmente Assistita.

Il convegno è stato presentato in Municipio, in una conferenza stampa introdotta dall'assessore Laura Rossi e coordinata da Eugenia Calunga dell'associazione “Il Mondo Yoga Studio”, promotrice dell'iniziativa, da anni impegnata su questi argomenti. All'incontro hanno preso parte Massimo Fabi, direttore generale dell'Azienda Ospedaliera, Elena Saccenti, direttore generale dell'AUSL di Parma, Vincenzo Vincenti per l'Università di Parma, Barbara Lori in rappresentanza della Regione Emilia Romagna e lo psichiatra Franco Giubilini, tutti concordi nel sottolineare la stretta connessione fra l'evoluzione scientifica della procreazione assistita e le forti implicazioni etiche e psicologiche.

“Il convegno – ha sottolineato Laura Rossi – sarà una importante occasione di riflessione, soprattutto sulla necessità di garantire accompagnamento psicologico e sostegno  alle coppie che intraprendono un percorso complicato in un momento delicato della loro vita”.

“E' una proposta originale  e innovativa – ha affermato Massimo Fabi – che opportunamente mette insieme evoluzione tecnica ed aspetti culturali ed etici che ispirano i nostri comportamenti in materia di procreazione libera e consapevole, in un percorso in cui la coppia è protagonista della scelta. Nel primo semestre 2015 – ha annunciato Fabi – il servizio ospedaliero ha seguito 180 coppie in questo  percorso, con 130 procedure praticate”. “La ricerca della maternità è molto presente – ha ricordato Elena Saccenti – ed è doveroso trattare insieme, come appunto propone il convegno, gli aspetti clinico-assistenziali con quelli più profondi di carattere etico e morale, e riflettere su come la società accoglie una nuova vita”.

Gli obiettivi del convegno sono di fornire, con l’aiuto di esperti e il coinvolgimento attivo dei partecipanti, conoscenze aggiornate sull’evoluzione scientifica della medicina riproduttiva e sulla necessità del coinvolgimento globale della coppia e dell’individuo, di individuare proposte per formare, accompagnare e sostenere le coppie e gli operatori nel delicato percorso della procreazione assistita, di riflettere sulla nascita per stimolare la riflessione individuale e collettiva.

Hanno ideato e realizzato il convegno Il Mondo Yoga Studio in collaborazione con le Aziende Sanitarie di Parma e con il patrocinio di Regione Emilia Romagna, Comune di Parma, Provincia di Parma, Università degli Studi di Parma, Collegio Interprovinciale delle Ostetriche di Parma e Piacenza e Ordine dei Medici.

Ad aprire il convegno sarà Sergio Venturi, assessore regionale alle Politiche per la salute; si succederanno poi Massimo Fabi, direttore generale Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, Elena Saccenti, direttore generale Azienda Usl di Parma, Vincenzo Vincenti prorettore per la sanità dell’Università di Parma e Laura Rossi, assessore al welfare del Comune di Parma. Modereranno il convegno Franco Giubilini ed Eugenia Calunga.

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 21/09/2015 — ultima modifica 21/09/2015

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali