Buona sanità, 4 progetti dell’Ausl di Cesena nel Libro bianco 2013 della Fiaso

Le esperienze, selezionate dal Comitato scientifico della Fiaso, sono state presentate ufficialmente oggi a Roma

Nell’edizione 2013 del Libro Bianco della Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere FIASO c’è anche la buona sanità cesenate. Sono quattro i progetti dell’Ausl di Cesena selezionati dal Comitato scientifico dell’Osservatorio Nazionale Fiaso, e inseriti nella seconda edizione del “Libro bianco della Buona Sanità”, una raccolta di 75 esperienze di buone pratiche in Sanità, da poter esportare in tutta Italia al fine di migliorare la qualità dei servizi sanitari riducendo i costi.  Di queste, 20 sono le esperienze che hanno ricevuto una particolare “segnalazione di merito”, tra cui anche il progetto “Rete Locale di Cure Palliative” del Servizio Cure Palliative e Hospice dell’Ausl di Cesena, che si propone di implementare l’attuale assetto organizzativo del servizio delle cure palliative, per assicurare cure adeguate ai bisogni del malato e alla sua famiglia,  attraverso un modello assistenziale che integri i servizi e i luoghi di cura.

Gli altri tre progetti dell’Ausl di Cesena selezionati e pubblicati come migliore pratiche di buona sanità sono: il “Percorso diagnostico terapeutico e riabilitativo delle pazienti affette da tumore al seno” avviato in sinergia con l’IRST IRCSS di Meldola per assistere le pazienti con lesioni mammarie, dal momento della diagnosi della malattia fino alla riabilitazione; la “Scheda personale di terapia farmacologica”, a cura dell’unità operativa di Geriatria del Bufalini, per garantire la sicurezza della terapia farmacologica nei pazienti, in particolare quelli più fragili, riducendo al minimo i possibili rischi di interazione tra farmaci differenti ed evitare prescrizioni inappropriate; l’“Arte terapia in corsia” che si propone di aiutare i pazienti in carico al Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura ad esprimere il proprio stato d’animo, le proprie emozioni e sentimenti, attraverso la realizzazione di elaborati prodotti dagli utenti, favorendo l’integrazione tra utenti ed operatori.

Il volume è stato ufficialmente presentato a Roma oggi, martedì 10 dicembre, nel corso del convegno “La buona Sanità in pratica”.

Azioni sul documento
Pubblicato il 10/12/2013 — ultima modifica 10/12/2013

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali