Cibo, affetti, tecnologia, sport: ritratti di dipendenze quotidiane

Dal 19 aprile al 17 maggio mostra fotografica alla Casa della Salute di Portomaggiore-Ostellato

Ferrara, 20 aprile 2017. Affrontare i gesti comuni che però possono diventare dipendenza. Il cibo, gli affetti, l’uso della tecnologia, lo sport, sono questi alcuni dei temi che sono presentati con la raccolta di fotografie che i cittadini possono guardare in piena libertà entrando nella Casa della Salute di Portomaggiore – Ostellato.

La mostra itinerante “Dipendenze Quotidiane” è approdata a Portomaggiore e rimarrà esposta fino a mercoledì 17 maggio e sarà possibile visitare l'esposizione fotografica dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 19.00. 

E' un’occasione importante per mettere al centro dell'attenzione un fenomeno spesso sottovalutato rispetto alle ricadute in termini di salute della popolazione in generale, nonché in termini di costi sociali che da esso possono derivare, come ricorda Bertilla Mazzanti, Responsabile della Casa della Salute di Portomaggiore-Ostellato. Con questa mostra si vuole dare la possibilità a tutta la cittadinanza di riflettere su un tema complesso, come possono essere le dipendenze di vario tipo, e la Casa della Salute in questo caso è sicuramente il luogo giusto per sensibilizzare e stimolare la popolazione su temi molto difficili da affrontare e da capire. E’ inoltre una ulteriore possibilità per al Casa della Salute di essere vista da un’altra da un’altra prospettiva e cioè non solo come luogo di cura, ma anche come luogo di scambio culturale e di conoscenze.

Una mostra che pone l’attenzione su alcuni comportamenti quotidiani che possono diventare un rischio di dipendenza. La mostra fotografica infatti, non affronta solo le dipendenze da alcool, gioco fumo, ormai conosciute da tutti, ma presenta tante altre condizioni che tutti noi viviamo: lo sport, la tecnologia, il cibo, l’affettività, la solitudine ecc. tutte condizioni che possono debordare e trasformarsi in dipendenze.

La mostra, realizzata per sensibilizzare la cittadinanza è il risultato di una forte collaborazione e sinergia tra pubblico e associazionismo - Casa della Salute, Servizi per le Dipendenze Patologiche, Consultorio Giovani, Punto D'Ascolto-Grattacielo183 - principio su cui si basa proprio l’operato della Casa della Salute.

Per i cittadini, inoltre, saranno a disposizione brochure e depliant informativi, realizzati dagli Operatori della Casa della Salute e del Progetto Free Entry-Unità di Strada di Ferrara.

Azioni sul documento
Pubblicato il 20/04/2017 — ultima modifica 20/04/2017

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali