Parte a Ferrara la campagna di vaccinazione antifluenzale 2017/2018

Fondamentale la vaccinazione per proteggersi dall’influenza e per ridurre il rischio di complicanze

Ferrara, 06.11.2017. La prevenzione dell’influenza rappresenta un importante intervento di sanità pubblica sia per l’impatto dell’epidemia sulla popolazione, che può essere  più o meno importante a seconda del tipo di virus circolante, che per l’impegno dei servizi sanitari nella realizzazione della campagna annuale di prevenzione vaccinale.

Proprio per questo, il Direttore Generale dell’Azienda USL di Ferrara, Claudio  Vagnini, insieme al Direttore Sanitario, Mauro Marabini, al Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica, Giuseppe Cosenza e alla responsabile del modulo prevenzione e controllo delle malattie trasmissibili, Marisa Cova hanno voluto presentare questa mattina agli organi della stampa, l’avvio della campagna di vaccinazione antinfluenzale per l’inverno 2017/2018.

Centrale e indispensabile è il ruolo dei  Medici di Medicina Generale che vaccineranno i propri assistiti a rischio - pazienti con malattie croniche, anziani di età superiore ai 65 anni - dei quali hanno avuto gli elenchi nominativi dal Dipartimento di Cure Primarie, nei propri ambulatori. Nella campagna vaccinale 2016/2017 oltre il 95% dei soggetti è stato infatti vaccinato dai MMG.
Nella scorsa stagione vaccinale sono state vaccinate, nella provincia di Ferrara, 72.400 persone circa. E’ stato vaccinato il 56,3% dei soggetti dai 65 anni e oltre (vs 52,7 regionale) e si è raggiunta la copertura del 32,4% nel personale sanitario dell’Azienda USL (vs 23,7 regionale).

Particolare attenzione alla categoria degli operatori  sanitari è stata infatti posta da Claudio Vagnini, Direttore Generale dell’azienda USL, poiché in questo caso svolgono una funzione molto  importante nella prevenzione e nel ridurre la trasmissione dell’influenza. Proprio per questo, oltre alle attività di coinvolgimento, saranno organizzati nelle diverse strutture sanitarie, ulteriori disponibilità  per gli operatori che sono al lavoro e che vogliono vaccinarsi, oltre alle aperture ambulatoriali consuete.   
La vaccinazione è raccomandata non solo perché protegge il soggetto dalla malattia ma anche perché in grado di ridurre il rischio di complicanze, ricoveri e decessi, più frequenti nelle persone con patologie croniche ed anziani, contribuendo a ridurre la spesa sanitaria ed i costi sociali collegati all’epidemia influenzale. Giuseppe Cosenza, Direttore del dipartimento di sanità pubblica dell’Azienda USL, ha, evidenziato infatti, come il picco di mortalità, dovuto principalmente alle complicanze  dell’influenza sia purtroppo aumentato.
Mauro Marabini, oltre a rimarcare l’importanza della vaccinazione antinfluenzale ricorda che per questa campagna vaccinale 2017/2018 sono state acquistate 82.900 dosi di vaccino e gli obiettivi della campagna di vaccinazione sono proprio la riduzione del rischio individuale di malattia, ospedalizzazione e morte e la riduzione dei costi sociali connessi con morbosità e mortalità.
Già da domani – 7 novembre – i vaccini saranno consegnati ai medici di medicina generale, sono la  categoria che farà il maggior numero di vaccinazioni per la popolazione, insieme agli operatori  del dipartimento di sanità pubblica,  che per l’occasione, ha potenziato gli ambulatori distribuiti sul territorio e nelle Case della Salute dei Distretti aziendali attivi anche il sabato.

La vaccinazione antinfluenzale è offerta gratuitamente  a tutti i soggetti ricompresi nell’Allegato 5 della Circolare Regionale n.8/2017. Quest’anno è particolarmente importante che si vaccinino più persone possibili, perché ci sarà una fetta di popolazione più esposta - come ha evidenziato Marisa Cova del Dipartimento di Sanità Pubblica. Novità della Campagna 2017/2018, è l’offerta attiva e Gratuita della vaccinazione antipneumococcica alle persone di 65 anni (coorte 1952) come previsto dal nuovo PNPV 2017/2019. Il vaccino antipneumococcico può essere effettuato contemporaneamente al vaccino antinfluenzale.
Per la vaccinazione antipneumococcica i MMG hanno ricevuto gli elenchi dei loro assistiti nati nel 1952, che non abbiano già effettuato la vaccinazione, ai quali è stata inoltrata una lettera, da parte del Dipartimento di Sanità Pubblica che invita ad aderire alla vaccinazione.    
Altra novità l’offerta attiva e gratuita della vaccinazione antinfluenzale alle donne gravide al secondo e terzo trimestre di gravidanza: questa non è una “vera” novità, ma è particolarmente sollecitata perché è inserita nel nuovo PNPV 2017/2019, unitamente all’offerta della vaccinazione antidTap alla stessa categoria dalla 26 alla 32° settimana di gravidanza. L’OMS definisce le donne gravide “il più importante dei gruppi a rischio, per loro stesse e per il feto”.
Sono stati distribuiti tipologie di vaccino che comprendono vaccini a sub unità virioniche per i bambini fino a 3 anni; Split quadrivalente per soggetti dai 3 anni; Adiuvato per soggetti Ultrasessantaquattrenni.       

Sedi e orari degli ambulatori del DSP


DISTRETTO CENTRO NORD  

Ferrara:  Dipartimento di Sanità Pubblica via F.Beretta 15  dal 7 novembre

Vaccinazioni ad accesso libero

  • Martedì dalle 8,40  alle 10,30
  • Giovedì e Venerdì dalle 9 alle 12
  • Lunedì, Martedì , Mercoledì e Giovedì  dalle 14, alle 16,00
  • Sabato 11, 18 e 25  novembre dalle 9 alle 12,30

Dal 20 novembre si valuterà la sospensione degli ambulatori dedicati e l’inserimento negli ambulatori ordinari.

Ferrara: Casa della Salute  S. Rocco C. so Giovecca presso i poliambulatori

Vaccinazioni ad accesso libero

  • Dallo 8 al 23 novembre: dal  lunedì al giovedì dalle 9,30  alle 12   

Copparo: Casa della Salute Terre e Fiumi via Roma 18

Vaccinazioni ad accesso libero
Ambulatorio Igiene Pubblica  piano ammezzato

  • Martedì 14 novembre dalle 9 alle 12,30
  • Martedì  21 novembre dalle 9 alle 12,30


DISTRETTO SUD EST

Comacchio: Casa della Salute

Vaccinazioni ad accesso libero
Ambulatorio Vaccinale Integrato  3° piano

  • Martedì  14  novembre dalle 14 alle 16,00
  • Martedì 21  novembre dalle 14  alle 16,00

Portomaggiore: Casa della Salute di Portomaggiore - Ostellato via E.De Amicis 22  ù

Vaccinazioni ad accesso libero
Ambulatorio Vaccinale Integrato 1° piano

  • Mercoledì 15 novembre dalle 9,30 alle 12,30
  • Mercoledì 22 novembre dalle 9,30 alle 12,30

Codigoro – Casa della Salute via Cavallotti n. 347  

Vaccinazioni ad accesso libero
Ambulatorio Vaccinale Integrato  piano terra

  • Venerdì 17 novembre dalle 9  alle 12  
  • Venerdì 24 novembre dalle 9 alle 12


DISTRETTO OVEST

Cento – Ospedale SS.ma Annunziata, via Vicini 2

Vaccinazioni ad accesso libero
Ambulatorio  Igiene Pubblica (blocco C percorso arancione)

  • Mercoledì 08 novembre dalle 9 alle 13
  • Giovedì  09 novembre dalle 14,30  alle 16
  • Lunedì 13 novembre dalle 14,30 alle 16
  • Martedì 14 novembre dalle 14,30 alle 16
  • Giovedì 16 novembre dalle 14,30  alle 16

Vaccinazione per Medici e Personale Sanitario

La vaccinazione antinfluenzale è particolarmente importante perché:

  • limita il rischio di trasmissione dell’infezione all’interno delle strutture di assistenza e ricovero
  • gli operatori devono garantire la loro presenza durante il periodo  epidemico
  • il personale sanitario costituisce una categoria “influente” dal punto di vista della visibilità sociale, un “modello di comportamento positivo” per il resto della popolazione, contribuendo ad un’aumentata adesione alla vaccinazione.

Per aumentare la possibilità di vaccinarsi il personale può rivolgersi ai Coordinatori Infermieristici, che possono avere il vaccino nei reparti e/o nelle altre strutture sanitarie. Sono stati, inoltre, individuati alcuni punti, uno per distretto, nei quali il personale sanitario può vaccinarsi (oltre che negli ambulatori del DSP) con accesso libero:

Ferrara: Casa della Salute S. Rocco C. so Giovecca presso i poliambulatori
Dallo 08 al 23 novembre: dal  lunedì al giovedì   dalle 9,30  alle 12 

Portomaggiore: Casa della Salute di Portomaggiore - Ostellato via E.De Amicis 22,  PDA (punto di ascolto) dei poliambulatori  1° piano
Mercoledì 15 e 22  novembre dalle 10 alle 12,30  
Bondeno – Casa della Salute  (ex Ospedale Borselli) via Dazio, PDA  
Giovedì 16 novembre dalle 9 alle 12

Vaccinazioni Pediatriche

Le vaccinazioni per l’età pediatrica sono gestite dalla Pediatria di Comunità e dai PLS del DCP.  I PLS individuano i bambini cronici, li segnalano alla Pediatria di Comunità, che li invita a vaccinarsi negli ambulatori distrettuali.
Nella scorsa stagione vaccinale sono stati vaccinati poco meno di 750 soggetti in età pediatrica, dai 6 mesi ai 17 anni. Ulteriori sedute vaccinali saranno organizzate in caso di richieste da parte dell’utenza e fino ad esaurimento delle scorte di vaccino. 

Le categorie a rischio per cui la vaccinazione è raccomandata e gratuita

1a) soggetti di età pari o superiore a 65 anni con una o più patologie croniche
1b) soggetti di età pari o superiore a 65 anni senza patologie croniche  

2) bambini di età superiore ai 6 mesi, ragazzi e adulti fino a 65 anni affetti da:

  • malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio (inclusa l’asma grave, la displasia broncopolmonare, la fibrosi cistica e la broncopatia cronico ostruttiva-BPCO)
  • malattie dell’apparato cardio-circolatorio, comprese le cardiopatie congenite e acquisite
  • diabete mellito e altre malattie metaboliche (compresi gli obesi con BMI >30)
  • insufficienza renale/surrenale cronica
  • malattie degli organi emopoietici ed emoglobinopatie
  • tumori
  • malattie congenite o acquisite che comportino carente produzione di anticorpi, immunosoppressione indotta da farmaci o da HIV
  • malattie infiammatorie croniche e sindromi da malassorbimento intestinale
  • patologie per le quali sono programmati importanti interventi chirurgici
  • patologie associate ad un aumentato rischio di aspirazione delle secrezioni respiratorie (ad es. malattie neuromuscolari)
  • epatopatie croniche

3) bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, a rischio di Sindrome di Reye in caso di infezione influenzale

4) donne che all’inizio della stagione epidemica si trovano nel secondo e terzo trimestre di gravidanza

5) individui di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti

6) medici e personale sanitario di assistenza nelle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali

7) familiari e contatti di soggetti ad alto rischio

8) soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo:

  • forze dell'ordine e protezione civile (compresi i Vigili del Fuoco e la Polizia Municipale)
  • donatori di sangue
  • personale degli asili nido, delle scuole dell’infanzia e dell’obbligo
  • personale dei trasporti pubblici, delle poste e delle comunicazioni, volontari dei servizi sanitari di emergenza e dipendenti della pubblica amministrazione che svolgono servizi essenziali

9) personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani
(addetti all’allevamento, veterinari pubblici e privati, trasportatori di animali vivi, macellatori)

10) soggetti non appartenenti alle precedenti categorie che effettuano la vaccinazione con onere a proprio carico

Dati Regione Emilia - Romagna stagione influenzale 2016/2017_ Report epidemiologico conclusivo
Dati Regione Emilia - Romagna stagione influenzale 2016/2017_ Tasso di copertura vaccinale (%) ultra 65 enni

Azioni sul documento
Pubblicato il 06/11/2017 — ultima modifica 06/11/2017

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali