"Mal-trattamenti", azioni comuni per pervenirli e contrastarli

Il 14 novembre nell'Aula Magna a Cona il seminario “Qualità della cura e dell'assistenza nelle strutture per persone disabili”

Ferrara, 10 novembre 2017 - La cronaca attuale evidenzia come le persone fragili siano molto più esposte a violenze e maltrattamenti rispetto alle altre. Si tratta di un fenomeno preoccupante perché è estremamente difficile portare alla luce comportamenti prevaricanti  quando sono esercitati in contesti che dovrebbero essere dedicati alla cura e alla tutela dei “più deboli”.
Per riflettere su questo argomento si terrà martedì 14 novembre 2017 dalle ore 9,00 alle ore 13,00 all'Aula Magna Azienda Ospedaliero-Universitaria di Cona il seminario dal titolo “Qualità della cura e dell'assistenza nelle strutture per persone disabili: prevenzione e contrasto ai mal-trattamenti”.

Il fenomeno del mal-trattamento è una realtà potenziale della quale avere piena consapevolezza nella conduzione e gestione dei servizi rivolti a persone non autosufficienti. La prevenzione di situazioni di stress, rappresenta un elemento essenziale per ridurre, o in alcuni casi eliminare, i fattori di rischio responsabili di comportamenti scorretti. Ultimamente sono stati resi pubblici con frequenza crescente atti di violenza negli asili, nelle scuole e nei servizi socio sanitari per anziani e disabili suscitando sdegno e facendo sorgere mille interrogativi. Sia la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità (Legge n. 18 del 2009), sia le norme regionali sull'accreditamento socio sanitario (DGR 514 del 2009) pongono la persona con disabilità al centro d’interventi individualizzati e flessibili nel rispetto di una sempre migliore qualità dell'assistenza e della cura.

Il seminario rappresenta l’occasione per ragionare insieme agli operatori della provincia di Ferrara che, a vario titolo, si occupano di persone con disabilità, su come individuare linee di azione comuni per contrastare e prevenire comportamenti disfunzionali.

Interverranno Franco Romagnoni, responsabile Programma Anziani-Disabilità Adulti, Progetto Demenze e direttore Attività Socio Sanitarie AUSL Ferrara Patrizio Paonessa, responsabile Sanitario CRA Istituto Sant'Anna e Santa Caterina Bologna che farà una analisi delle forme, indicatori e cause di violenza e possibili azioni preventive, protettive e tutelanti, Vincenzo Caporaso, psicoterapeuta e formatore che affronterà quanto l'aspetto Organizzativo incide nella protezione e/o esposizione al burn out e Laura Luongo, responsabile Area Disabilità Adulti AUSL Ferrara

Azioni sul documento

Azioni sul documento
Pubblicato il 10/11/2017 — ultima modifica 10/11/2017

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali