Superticket: aggiornate le prenotazioni effettuate nel 2018 per prestazioni da erogare nel 2019

Per tutte le prestazioni prenotate prima del 1 gennaio 2019, aggiornate le fasce di reddito: i cittadini pagheranno secondo il nuovo sistema

A seguito delle nuove disposizioni regionali sull’abolizione del cosiddetto superticket, per visite ed esami specialistici prenotati nel 2018 ma da effettuare nel 2019, l’importo del ticket viene ricalcolato automaticamente. Il ricalcolo vale anche per chi è stato inserito nell’esenzione dal ticket base per la prima visita (famiglie residenti in Emilia-Romagna con almeno due figli a carico).

Ciò significa che per tutte le ricette le cui prestazioni saranno erogate interamente nel 2019 i cittadini pagheranno secondo le nuove disposizioni anche se hanno prenotato nel 2018. I sistemi di pagamento sono già stati automaticamente aggiornati, potranno dunque esservi differenze tra quanto riportato sul foglio di prenotazione e il pagamento effettivo richiesto.

I cittadini possono effettuare il pagamento secondo le modalità indicate nel proprio foglio di prenotazione. Al fine di garantire a tutti il pagamento del ticket già ricalcolato, in via cautelativa è temporaneamente sospesa la riscossione presso le barriere cassa dei punti vendita Coop, ove il ricalcolo non è al momento possibile. È invece possibile recarsi presso il punto di prenotazione del Corner Salute Coop, se presente all’interno del punto vendita.

Chi ha già pagato nel 2018 una prestazione di cui usufruirà interamente nel 2019, e rientra tra i destinatari dei nuovi provvedimenti, può presentare la richiesta di rimborso. Il modulo e tutte le informazioni per utilizzarlo sono disponibili su http://www.ausl.mo.it/ticket-rimborsi .

 Per ogni richiesta di chiarimento è possibile contattare l’Azienda USL tramite la rete degli Uffici relazioni con il pubblico, i social network e la App MyAUSL.

Dal 1° gennaio in Emilia-Romagna

È abolita la quota aggiuntiva che si paga per ricetta - relativa a farmaci e prestazioni specialistiche (visite ed esami) - per tutti i cittadini residenti in Emilia-Romagna o domiciliati che abbiano però scelto un medico di base del Servizio sanitario regionale, con reddito del nucleo familiare inferiore o uguale a 100.000 € l'anno.

Sempre a partire dal 1° gennaio 2019 inoltre, tutti i residenti in Emilia-Romagna appartenenti a nuclei fiscali con almeno 2 figli a carico sono esentati dal pagamento della quota di compartecipazione per la prima visita specialistica (23 €). L’esenzione spetta al genitore, al coniuge e ai figli a carico (purché residenti in Emilia-Romagna).

Tutte le informazioni sul sito di riferimento: http://www.regione.emilia-romagna.it/stopsuperticket

Azioni sul documento
Pubblicato il 03/01/2019 — ultima modifica 10/01/2019
< archiviato sotto: >

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali