A San Secondo garantito il servizio di Emergenza-Urgenza territoriale

Per 8 giorni, operative nella Bassa le auto mediche di Fidenza, Parma e Colorno. Regolare il servizio di guardia medica. Adottate misure per arginare la carenza di personale

09/07/2018 -  “Il territorio non è abbandonato a se stesso, né è in balia del nulla”. E’ ferma la risposta dell’AUSL alle critiche mosse in questi giorni in merito al Servizio di Emergenza-urgenza territoriale di San Secondo e Comuni limitrofi (Roccabianca, Busseto, Fontanellato, Soragna, Polesine-Zibello).

Solo per 8 giorni infrasettimanali, in accordo con la Centrale Operativa 118, è stata definita una rimodulazione straordinaria e temporanea dei turni con la garanzia di mantenere anche a San Secondo un servizio qualificato e sicuro per i cittadini. In questo breve periodo, infatti, il servizio è garantito dalle auto mediche di Fidenza, Parma e Colorno. 

Si ricorda, inoltre, che a San Secondo è sempre regolarmente garantito il servizio di continuità assistenziale (guardia medica). Al pari, è regolarmente attivo anche il servizio di elisoccorso.

Le difficoltà dovute alla carenza di personale impegnato nel servizio di Emergenza-urgenza territoriale sono all’attenzione della Direzione dell’Azienda sanitaria, che ha quindi già avviato le necessarie iniziative. Si tratta di diverse azioni tutte mirate a  garantire un servizio qualificato e sicuro ai cittadini.

Azioni sul documento
Pubblicato il 09/07/2018 — ultima modifica 09/07/2018

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali