mercoledì 21.08.2019
caricamento meteo
Sections

Otto nuovi letti per il Centro Cure Palliative “La Valle del Sole”

Grazie alla generosità dell’Associazione “Gli Amici della Valle del Sole”
Otto nuovi letti per il Centro Cure Palliative “La Valle del Sole”

Da destra: Delchiappo, Saccenti, Riccoboni, Rossi, Frattini, Pirondi, Delnevo

12/06/2019 -  Otto letti di ultima generazione, per una degenza più confortevole ed una maggiore qualità del servizio.

Con questa generosa donazione dell’Associazione “Gli Amici della Valle del Sole”, il Centro di Cure Palliative “La Valle del Sole” di Borgotaro ha potuto rinnovare l’intera dotazione dei suoi posti letto. Si tratta di letti elettrificati a quattro sezioni, dotati di accessori per terapie e nutrizione, allungabili in lunghezza e predisposti per posizioni antidecubito, del valore complessivo di oltre 17.500 euro. L’Associazione “Gli Amici della Valle del Sole” ha provveduto all’acquisto di sette letti, mentre i coniugi Elisabetta Gioiosi e Sauro Gabelli hanno completato la fornitura con la donazione dell’ottavo presidio, donato in memoria del famigliare Mirko Reggiani.

"Questi letti di ultima generazione, che aumentano il comfort e la sicurezza per pazienti ed operatori, ci ricordano ancora una volta la grande generosità della popolazione valtarese - ha commentato Elena Saccenti, Direttore Generale AUSL, durante la cerimonia. Tale sensibilità offre a tutti noi una grande forza per garanrtire ogni giorno cura, assistenza ma soprattutto dignità ai pazienti dell'Hospice."

Parole di gratitudine anche a parte di Giuseppina Frattini, Direttore Sanitario AUSL Parma, che ha sottolineato come "Hospice ed Associazione "Gli Amici della Valle del Sole", rappresentano ormai un'unica entità. Grazie all'impegno di volontari, cittadini ed operatori Ausl, questo centro rapprensenta un'eccellenza a livello nazionale."

“La Valle del Sole”, struttura del Dipartimento cure primarie del Distretto Valli Taro e Ceno, è attiva dal marzo 2005 all’interno dell’Ospedale Santa Maria di Borgotaro. E’ un centro di eccellenza dove il paziente è considerato soprattutto una persona e dove il prendersi cura, anche nella sofferenza e nel dolore, è la terapia più importante. Ad oggi sono state 1.315 le persone ricoverate, assistite da un’équipe a direzione infermieristica composta  da infermieri, operatori socio-sanitari,  medici di medicina generale e palliativisti, psicologi, assistenti sociali e volontari.

"Sono profondamente grato per questo dono, che sottolinea ancora una volta la vicinanza del volontariato e della cittadinanza nei confronti delle nostre strutture sanitarie -  ha dichiarato Davide Riccoboni, Presidente del Comitato di Distretto Valli Taro e Ceno. Un ringraziamento che è doveroso estendere a tutti i professionsiti che lavorano in questo Centro."

Un ringraziamento nei confronti di volontari ed operatori della struttura anche da parte di Diego Rossi, Sindaco del Comune di Borgo Val di Taro: "Una donazione che rende sempre più il Centro di Cure Palliative un luogo di vicinanza e dignità. Un grazie ai cittadini che hanno sostenuto questa causa e che, attraverso il grande impegno dell'Associazione "Gli Amici della Valle del Sole", ogni giorno compiono un insostituibile lavoro, anche di tipo culturale."

Da Novembre 2017 l'hospice La Valle del Sole è inoltre divenuto polo di formazione nazionale per la gestione della persona affetta da SLA, grazie ad una convenzione stipulata tra l'Azienda Usl di Parma, l'Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica (AISLA) e l'Associazione Gli Amici della Valle del Sole. In venti mesi, il team dell'hospice ha ricevuto oltre duecento professionisti provenienti da tutta Italia e desiderosi di acquisire il metodo assistenziale proposto.

"La giornata di oggi - ha concluso Renato Delchiappo, Presidente dell'Associazione "Gli Amici della Valle del Sole" -  rappresenta un'altra tappa importante per il cammino della nostra assciazione: grazie alla generosità della popolazione, ed in particolare di Elisabetta e Sauro, due cittadini che hanno donato un letto in ricordo di Mirko, un loro caro scomparso, oggi ancor di più questa struttura rappresenta un luogo di vita." 

Azioni sul documento
Pubblicato il 12/06/2019 — ultima modifica 12/06/2019

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali