Donazione e trapianti, l'Emilia-Romagna per il "Giorno del dono"

Le iniziative per favorire il consenso alla donazione. Il punto sull'attività regionale venerdì 2 al Sant'Orsola di Bologna

Bologna, 1 ottobre 2015 - Incontri e iniziative informative in tutta l'Emilia-Romagna, questo fine settimana, per promuovere la donazione di organi e tessuti. L'occasione è data dal primo "Giorno nazionale del dono", che si svolge domenica 4 ottobre per celebrare i valori della solidarietà e della sussidiarietà ed è dedicato a coloro che sono impegnati nel volontariato e nelle attività no profit.

Per fare il punto sull'attività di donazione e trapianto in Emilia-Romagna, venerdì 2 si svolge a Bologna il seminario "Una giornata di lavoro, un anno di risultati" (Policlinico Sant'orsola-malpighi, dalle 17 alle 19.30, nell'aula magna della Pediatria al Padiglione 10). L'incontro è organizzato dal Centro riferimento trapianti dell'Emilia-Romagna (CRT-ER).

Le iniziative in tutta l'Emilia-Romagna

Nelle iniziative organizzate dalle Aziende sanitarie, dagli Enti locali, dalle associazioni di volontariato sarà possibile esprimere la dichiarazione di volontà alla donazione di organi e incontrare professionisti sanitari e volontari per qualsiasi informazione sul tema della donazione.

Verrà inoltre distribuito il nuovo opuscolo “Donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule... ecco cosa occorre sapere”.

Modena
L’associazione Aido Modena con il patrocinio di Regione e Aziende sanitarie modenesi, organizza per sabato 3 ottobre, “Un’Anthurium per Aido” e “Fiato alla Speranza”: concerto e info point con la Sauro’s Band. Dieci musicisti di altissimo livello si esibiran¬no “marciando” in via Emilia Centro e Piazza Matteotti dove ad attenderli ci saranno i volontari di “Ama Fuori dal buio” e di Aido e dove sarà possibile firmare la Carta del Paziente con fibrosi polmonare idiopatica e avere informazioni in merito alla donazione di organi.

Per domenica 4 ottobre, con partenza alle ore 10 dalla sede di Aido-Avis (via Livio Borri, 40), “Una Pedalata per la Vita”. I primi 100 iscritti saranno premiati. Iscrizione gratuita e partecipazione aperta a tutti.
Per tutto il fine settimana sarà possibile, inoltre, dare un contributo all’Associazione donatori di organi tessuti e cellule in cambio di un’Anthurium, il fiore simbolo della Campagna nazionale Aido. I volontari saranno a disposizione con banchetti informativi sulla scelta consape¬vole e il consenso informato alla donazione. Sarà anche possibile sottoporsi ad una spirometria gratuita.

A Baggiovara, sempre domenica 4 ottobre, l’Aned (Associazione nazionale dializzati e trapiantati) sarà presente con banchetti informativi in occasione della riunione dell’assemblea bimestrale dell’associazione con elezione del nuovo consiglio regionale.

Bologna
Venerdì 2 ottobre, a Bologna, presso l’Aula magna pediatria del padiglione 10 del Policlinico Sant’Orsola (dalle 17 alle 19.30), è in programma il seminario “Donazione degli organi. Una Giornata di lavoro, un anno di risultati”. L’evento è organizzato dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna.
L’apertura dei lavori è affidata a Gabriela Sangiorgi, direttrice del Centro Riferimento Trapianti dell’Emilia-Romagna.

Sempre a Bologna, l’Admo Emilia-Romagna, con il patrocinio di Regione e Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna, organizza per il 3 ottobre al Policlinico S.Orsola (aula Magna, Padiglione Nuove Patologie, via Massarenti n. 9) il convegno nazionale “Volontariato e Sanità Pubblica: un’Alleanza vincente per costruire il Futuro”.

Per domenica 4 ottobre, ad Anzola dell’Emilia, in occasione della Festa del patrono, l’Associazione nazionale trapiantati di rene organizza per tutta la giornata uno stand informativo. Presso lo stand un infermiere e un nefrologo misureranno la pressione e distribuiranno il kit per l’esame delle urine a scopo di prevenire le malattie renali.

Per sabato 3 e domenica 4, stand informativi anche da parte di Aido (Associazione italiana donatori di organi) in moltissime località del territorio provinciale.

Ferrara
Il personale dell’Ufficio relazioni con il pubblico dell’Azienda Usl di Ferrara, insieme alle associazioni di volontariato e al personale dei Consultori familiari, organizzano dal 5 al 10 ottobre, diversi punti informativi in tutto il territorio provinciale dove sarà anche possibile sottoscrivere il modulo per la dichiarazione di volontà alla donazione.
Lunedì 5 ottobre, a Codigoro, presso il Centro salute donna del Presidio socio-sanitario di via Riviera Cavallotti, 347; martedì 6 ottobre, presso i Centri salute donna di Ferrara (via Boschetto, 29), Copparo (Casa della Salute di via Roma 18) e Bondeno (Via Dazio, 115); mercoledì 7 ottobre, a Comacchio, presso il Centro Salute Donna del Presidio Sanitario S. Camillo (via Felletti, 2); giovedì 8 ottobre, a Cento, presso il Centro salute donna di via Cremonino, 18; venerdì 9, a Portomaggiore, presso il Centro salute donna della Casa della Salute di via De Amicis, 22. Per tutte le sedi l’orario di attività sara al mattino dalle ore 9 alle ore 12.

Forlì-Cesena
Il comitato “Una scelta consapevole” di Cesena dal 4 ottobre (9.00 - 18.00), organizza uno stand informativo nel centro della città di fronte all’interno del Festival del cibo di strada. Dalle ore 17, presso la biblioteca Malatestiana, concerto “Musica per il Dono”: il gruppo musicale Ottetto Malatestiano eseguirà brani del repertorio classico in chiave moderna, intervallati da letture e testimonianze di alcuni trapiantati.

Inoltre, dall'1 ottobre presso i comuni di Mercato Saraceno, Sarsina e Bagno di Romagna si potrà dichiarare la propria volontà sulla donazione di organi presso le anagrafi al momento del rilascio o del rinnovo della carta d’identità.

“Una scelta in Comune”, le anagrafi comunali per favorire la donazione

Per favorire ancora di più la donazione, nel 2015 è stata lanciata la campagna “Una scelta in Comune” da Regione Emilia-Romagna, Anci (l’associazione dei Comuni) e Centro riferimento trapianti regionale. Si tratta di un’opportunità (è un progetto nazionale) che nel futuro si estenderà a tutta l’Emilia-Romagna, ma che già è stata colta da diversi Comuni ora collegati al Sistema informativo del Centro nazionale trapianti, tra i quali i capoluoghi Bologna, Modena (precursore nella nostra regione è stato il Comune di Cesena): fare in modo che nelle anagrafi comunali i cittadini, al momento del rilascio o rinnovo della carta di identità, possano esprimere la volontà a donare organi e tessuti. Su iniziativa del Centro riferimento trapianti, sono stati formati finora 420 operatori delle anagrafi comunali, e altri Comuni stanno per attivare la procedura.

Il manifesto "Una scelta in Comune"

Azioni sul documento
Pubblicato il 01/10/2015 — ultima modifica 01/10/2015

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali