"#IoVaccino, guida intergalattica per genitori dubbiosi"

Un po' di risposte alle domande più diffuse. Per spiegare, con linguaggio semplice, quanto sia importante vaccinare i bambini

Bologna, 17 novembre 2015 - "C’è chi ritiene che la scomparsa di malattie come la poliomielite o la difterite nei Paesi sviluppati non sia dovuta alla vaccinazione, ma alle migliorate condizioni di vita.(...) I dati epidemiologici indicano che in Italia la poliomielite non è scomparsa per il miglioramento delle condizioni igieniche, ma a causa del programma di vaccinazione iniziato nel 1964".

Il titolo inizia con un hashtag e questo per sottolineare quanto il tema delle vaccinazioni sia sentito in questa epoca. "#IoVaccino, guida intergalattica per genitori dubbiosi" mette in campo un linguaggio agile e il più semplice possibile per spiegare perché vaccinare i bambini e quanto sia importante per prevenire alcune malattie.
La guida si propone di rispondere ad alcune domande, a partire da questa: come arrivare a una scelta consapevole, quali strumenti abbiamo a disposizione per scegliere tra vaccinare o non vaccinare?

La guida intergalattica per genitori dubbiosi è una rivisitazione in forma comunicativa del documento “Vaccinazioni pediatriche: le domande difficili” di Franco Giovanetti dell'Asl Cn2 Alba Bra (Cuneo), Regione Piemonte, pubblicato a gennaio 2015 su EpiCentro, il sito web del  Centro nazionale di epidemiologia che fa capo all'Istituto superiore di sanità. La nuova stesura deriva dall’esigenza di poter condividere un documento semplice e graficamente accattivante che possa aiutare i genitori a fugare le proprie paure e i propri timori verso le vaccinazioni. In essa si trovano le risposte ad alcune tra le più comuni domande dei genitori dubbiosi e un piccolo vademecum delle strategie propagandistiche dei movimenti che si oppongono alle vaccinazioni.

Oltre all’utilità del documento come strumento di divulgazione, il progetto è un prodotto efficace di comunicazione tra pari. A sostenere la pubblicazione sono state infatti alcune mamme che da qualche mese sono attive sui canali social nel promuovere la vaccinazione.

Queste le domande affrontate nella guida: per far scomparire una malattia non è sufficiente il miglioramento delle condizioni igienicosanitarie di una popolazione? Quali sono attualmente i rischi per i nostri bambini di ammalarsi di una malattia come la poliomielite e la difterite, ormai scomparse nei Paesi sviluppati? Perché queste due vaccinazioni continuano ad essere praticate? Quali sono i rischi legati alle malattie ancora presenti anche nei Paesi sviluppati, come tetano, pertosse, epatite B, meningiti batteriche, morbillo, parotite e rosolia? I vaccini conferiscono una protezione efficace e duratura? Perché si inizia a vaccinare subito dopo il compimento dei due mesi? Non è troppo presto? Come viene valutata la sicurezza dei vaccini? I vaccini indeboliscono o sovraccaricano il sistema immunitario? La somministrazione contemporanea di più vaccini comporta dei rischi? Esistono accertamenti preliminari alla vaccinazione, al fine di evitare il rischio di reazioni gravi? Quali additivi (conservanti, adiuvanti etc.) sono contenuti nei vaccini? Si tratta di sostanze tossiche?

E ancora: i vaccini possono causare la sindrome da morte improvvisa del lattante (SIDS, morte in culla)? I vaccini possono provocare l’autismo? I vaccini possono provocare l’epilessia? I vaccini possono causare encefalite o encefalopatia? I vaccini aumentano il rischio di sviluppare allergie e asma? Quali sono i reali rischi da vaccinazione? Ho scelto di curare mio figlio con l’omeopatia: perché dovrei sottoporlo alle vaccinazioni? Mio figlio potrebbe avere un’immunità naturale contro il tetano? Esiste un esame di laboratorio per saperlo? Perché alcune Regioni italiane hanno iniziato un cammino di superamento dell’obbligo di vaccinazione? Per quale motivo si ritiene che non sia più necessaria l’obbligatorietà?

Chiude la pubblicazione un'ampia bibliografia sul tema delle vaccinazioni.

La “Guida intergalattica per genitori dubbiosi” è stata revisionata dal pediatra Francesco Marinelli, mentre l’impostazione grafica è stata curata dalla stessa Alice Pignatti.

"#IoVaccino, guida intergalattica per genitori dubbiosi" (2015)

Azioni sul documento
Pubblicato il 17/11/2015 — ultima modifica 17/11/2015

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali