La Regione ha presentato i dati aperti sulla sanità e sul sociale

Tra le prime in Italia, l'Emilia-Romagna ha reso disponibili, liberamente accessibili a tutti, i dati sull’attività sanitaria e sociale. Si tratta di dati in formato “open data”, che significa dati aperti a tutti e che tutti possono estrarre e riutilizzare. L’occasione per questa presentazione è la serie di eventi che si è svolta martedì 17 giugno a Bologna nella cornice di "Open Sanità, una giornata sui dati aperti". Le registrazioni video della giornata e l'approfondimento nella newsletter "saluter notizie".

Bologna, 18 giugno 2014 - Tra le prime in Italia, l'Emilia-Romagna, ha reso disponibili, liberamente accessibili a tutti, i dati sull’attività sanitaria e sociale. Si tratta di dati in formato “open data”, che significa dati aperti a tutti e che tutti possono estrarre e riutilizzare. L’occasione per questa presentazione è la serie di eventi che si è svolta martedì 17 giugno a Bologna nella cornice di "Open Sanità, una giornata sui dati aperti".

Di seguito è possibile consultare le registrazioni video della giornata:

Registrazione video della giornata (sessione del mattino)

Registrazione video della giornata (sessione pomeridiana)

Qui invece l'approfondimento tratto dalla newsletter "Saluter notizie",con l'intervista a Eleonora Verdini, responsabile del Servizio sistema informativo sanità e politiche sociali della Regione, e a Luca Cisbani, responsabile del progetto ReportER:

Open data, più informazione e conoscenza con i dati aperti della sanità e del sociale

Il tema degli open data in sanità rappresenta una evoluzione del Progetto ReportER, avviato dalla Direzione generale sanità e politiche sociali della Regione Emilia-Romagna, che ha completato una prima fase di sviluppo e realizzazione.
Grazie a ReportER, tutti ora possono accedere liberamente a molte informazioni sui temi della sanità e del sociale, dati che descrivono l’attività, le caratteristiche e il funzionamento (in termini di assistenza) delle strutture sanitarie e sociali.
Con questo progetto, la Regione Emilia-Romagna mette a disposizione di tutti report dettagliati (con informazioni approfondite per Azienda sanitaria o territorio), tabelle flessibili (che possono dunque essere anche personalizzate) e anche singoli dati, con l’ambizione di rendere l’accesso ai dati il più agevole e trasparente possibile.
Questi dati saranno via via implementati con nuove reportistiche e incrociando altri flussi di informazioni.

Queste le aree dati ora disponibili: area controlli sanitari (che riguardano per esempio l’appropriatezza), assistenza farmaceutica territoriale, assistenza specialistica ambulatoriale, certificato di assistenza al parto, Pronto soccorso e 118, Hospice, laboratorio di analisi, rilevazione mortalità, salute mentale e dipendenze patologiche, schede di dimissione ospedaliera, schede di dimissione residenziale (strutture psichiatriche private accreditate e riabilitative), strutture dell'offerta ospedaliera / posti letto, assegno di cura anziani e disabili, assistenza domiciliare integrata, assistenza residenziale e semiresidenziale anziani, gravissime disabilità acquisite, mobilità infraregionale.

ReportER: l’area web con tutti i dati disponibili

Per approfondimenti:

Agenzia sanitaria e sociale regionale

Di seguito, il programma della giornata che si è svolta il 17 giugno:

Il programma della giornata

Azioni sul documento
Pubblicato il 18/06/2014 — ultima modifica 25/06/2014

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali