SISEPS

Sistema Informativo Politiche per la Salute e Politiche Sociali

Quadro socio-demografico - Sezione A: il contesto regionale

La Popolazione residente, caratteristiche strutturali e Indici di stato della popolazione

La popolazione residente è costituita dalle persone che hanno dimora abituale nel comune. Popolazione residente per caratteristiche strutturali: età, genere e cittadinanza ed Indici di stato della popolazione (Indice di vecchiaia, Indice di dipendenza e Indice di struttura popolazione attiva)

Dinamica naturale della popolazione

La dinamica naturale della popolazione esprime la variazione potenziale dovuta alla combinazione delle dinamiche dei nati e dei decessi. La variazione è positiva e la popolazione in aumento quando il tasso di crescita naturale è positivo cioè il numero di nati supera il numero di decessi

Dinamica migratoria della popolazione

La dinamica migratoria della popolazione è misurata attraverso i trasferimenti di residenza ed esprime la variazione della popolazione di un dato territorio dovuta alla combinazione di immigrazione ed emigrazione. I trasferimenti vengono rilevati attraverso le iscrizioni e cancellazioni registrate presso le anagrafi comunali. I movimenti migratori comportano un aumento della popolazione quando il tasso di crescita migratorio è positivo cioè le immigrazioni (iscrizioni anagrafiche) in un dato territorio superano le emigrazioni (cancellazioni dall'anagrafe).

Dinamica della Popolazione

La dinamica complessiva di popolazione indica la variazione della popolazione residente in un dato anno dovuta alla combinazione tra dinamica naturale (nati vivi e decessi) e dinamica migratoria (iscritti e cancellati per trasferimento di residenza).

Scenari demografici. Caratteristiche strutturali ed Indici di stato della popolazione - Proiezioni demografiche, dal 2015 al 2035

Con le proiezioni demografiche si determina la consistenza e struttura di una popolazione su un territorio in un arco di tempo futuro. Le proiezioni sono il risultato di approfondite analisi dei trend a breve e lungo termine dei parametri demografici (fecondità, mortalità e migratorietà) che determinano la consistenza e struttura della popolazione. Le proiezioni demografiche si basano su delle ipotesi di sviluppo futuro per i parametri demografici e quindi sono necessariamente affette da errore, gli scenari demografici dovrebbero essere usati come ‘orientamento’ per il futuro, come indicazione rispetto alle tendenze generali, piuttosto che come predizione esatta dell’ammontare della popolazione e delle sue variazioni annue. L'arco di proiezione è di 20 anni, dal 2015 al 2035. I dati sono disponibili per ogni singolo anno. Per ogni ambito territoriale (distretto sanitario, provincia, regione) è possibile vedere l'andamento comparato degli scenari: oltre allo scenario di riferimento, sono disponibili le varianti ad alta immigrazione, ad alta fecondità e ad alta sopravvivenza. Si possono visualizzare sottoinsiemi di popolazione (per classi di età, sesso, cittadinanza) e indici di stato.
Azioni sul documento
Pubblicato il 22/08/2017 — ultima modifica 25/09/2017

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali