mercoledì 23.08.2017
caricamento meteo
Sections

Residenze psichiatriche

Residenze sanitarie psichiatriche

Le Residenze sanitarie psichiatriche sono strutture destinate al ricovero di persone con disturbi psichiatrici. L’accoglienza in queste strutture  avviene esclusivamente su indicazione di un medico specialista dei Dipartimenti di salute mentale delle Aziende Usl.

Possono essere:

a)      residenze a  trattamento intensivo: accolgono persone in condizioni di scompenso psicopatologico acuto, per le quali non è necessario o opportuno il ricovero in ospedale. Vengono assicurate attività di diagnosi, attività terapeutiche e riabilitative di esclusiva competenza psichiatrica. L’assistenza è lungo tutto l’arco della giornata (h 24).  La durata massima della degenza è di 30 giorni (prorogabili fino a 60);

b)      residenze a trattamento protratto: accolgono  persone con psicopatologia complessa, per le quali viene elaborato un progetto personalizzato di riabilitazione e di risocializzazione. L’assistenza sanitaria è per 12 ore al giorno. La degenza massima è di 180 giorni, prorogabili fino a un anno con una riformulazione del progetto terapeutico.

c)      residenze a trattamento socio riabilitativo: accolgono persone con psicopatologia grave, disturbi di relazione e disabilità ambientale elevati. Assicurano assistenza specializzata per la riabilitazione e la risocializzazione per prevenire ulteriori inabilità. L’obiettivo è di favorire il reinserimento sociale della persona nel suo contesto di vita. L’assistenza sanitaria è assicurata per almeno 6 ore al giorno. Il ricovero di norma non è superiore a un anno, ma è prorogabile fino a tre anni con riformulazione del progetto terapeutico. 

Residenze socio- sanitarie psichiatriche

Le Residenze socio-sanitarie psichiatriche  sono strutture residenziali a medio-lungo termine per persone con disturbi psichiatrici che non hanno supporti familiari o per le quali non è utile o opportuna la permanenza nel nucleo familiare. All’interno sono previsti interventi volti all’acquisizione dell’autonomia individuale nelle attività quotidiane, al potenziamento o al miglioramento delle abilità personali “residue”, all’integrazione sociale, e a favorire opportunità di vita indipendenti.

Le strutture possono essere organizzate anche come insieme di singoli appartamenti (fino a 6 posti letto ciascuno). Le strutture fino a 6 posti letto si suddividono in “strutture con assistenza diurna” e “strutture con assistenza nell’arco delle 24 ore”.

Azioni sul documento
Pubblicato il 30/06/2010 — ultima modifica 14/09/2010
< archiviato sotto: >

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali