Assistenza domiciliare

Si rivolge a persone non autosufficienti o parzialmente non autosufficienti o a rischio di non autosufficienza. Prevede interventi di supporto anche ai familiari, in collaborazione con le assistenti familiari se presenti. In particolare garantisce l’erogazione di servizi flessibili e con la partecipazione di professionisti e discipline diverse,  in base al programma assistenziale individualizzato o al programma educativo individualizzato elaborato dai Servizi territoriali competenti:

a) Presa in carico tramite supervisione, consulenza e affiancamento, delle persone assistite a domicilio direttamente da familiari e con l’aiuto di assistenti familiari  garantendo anche la funzione di tutoring sia per i familiari che per le assistenti familiari,

b) Presa in carico complessiva e svolgimento delle prestazioni di carattere socio-assistenziale e socio-educativo previste nel piano individualizzato di assistenza tra quelle relative a: cura personale, supporto sociale nella vita quotidiana, mantenimento della propria indipendenza e  nelle proprie relazioni, promozione alla partecipazione ad attività sociali,  supporto educativo, emotivo e psicologico, compresa la mediazione nelle relazioni interpersonali, interventi educativi finalizzati all’acquisizione e/o al mantenimento delle abilità personali e sociali, eventuale supporto nella gestione pratica della vita quotidiana.

c) Piena integrazione con gli interventi e le prestazioni di carattere sanitario (medico, infermieristico e riabilitativo) di competenza del Dipartimento di cure primarie dell’Azienda Usl.

I requisiti da assicurare nel regime di accreditamento transitorio sono definiti nell' allegato b della citata delibera  514/2009 (che sostituisce, relativamente alla qualificazione del personale, quanto indicato nella precedente delibera della Giunta regionale 1206/2007)

Le indicazioni relative alle tariffe per il regime di accreditamento transitorio sono contenute nella delibera di Giunta regionale  2110/2009.
I requisiti che dovranno essere garantiti per l’accreditamento definitivo del servizio di assistenza domiciliare socio-sanitaria  sono descritti nell’allegato D della delibera di Giunta 514/2009.

Siti Internet, pubblicazioni, atti, documenti:

Dgr 2110/2009
Approvazione del sistema omogeneo di tariffa per i servizi socio-sanitari per anziani valevole per l'accreditamento transitorio

Dgr 514/2009
Primo provvedimento della Giunta regionale attuativo dell'art. 23 della L.R. 4/08 in materia di accreditamento dei servizi sociosanitari

Dgr 1206/2007
Fondo regionale per la non autosufficienza

Azioni sul documento
Pubblicato il 22/07/2010 — ultima modifica 28/09/2010

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali