Il finanziamento

Il Servizio sanitario regionale è finanziato da risorse provenienti dal gettito IRAP (imposta regionale sulle attività produttive), dall'addizionale regionale all'IRPEF (imposta sul reddito delle persone fisiche), dalla compartecipazione all'accisa sulle benzine e da una compartecipazione regionale all'IVA (imposta sul valore aggiunto).
A queste fonti di finanziamento si aggiungono le entrate proprie delle Aziende sanitarie e il saldo attivo della mobilità sanitaria (rimborsi al Servizio sanitario dell'Emilia-Romagna relativi a prestazioni sanitarie fornite a cittadini di altre Regioni).
Le risorse sono ripartite tra le Regioni ogni anno dal CIPE (Comitato interministeriale per la programmazione economica) su proposta del Ministero della salute, d'intesa con le stesse Regioni. Il riparto viene determinato sulla base della numerosità della popolazione residente, è ponderato anche in relazione ai consumi specifici sanitari per età.
Le risorse assegnate all'Emilia-Romagna sono ripartite tra le Aziende Usl in base a criteri analoghi al riparto nazionale e sono destinate al finanziamento dei livelli essenziali di assistenza (LEA), al finanziamento di progetti speciali e per il raggiungimento di specifici obiettivi di salute prefissati. Alla quota capitaria (quota per ogni singola persona calcolata anche in relazione ai consumi sanitari specifici per età) viene ripartito circa il 99% delle risorse.
Le Aziende Ospedaliere e Ospedaliero-Universitarie vengono finanziate con addebito alle Aziende Usl territorialmente competenti in base alla residenza dell'assistito, in relazione alle prestazioni effettuate, sulla base di accordi di fornitura.
All'interno della Direzione generale sanità e politiche sociali e per l'integrazione, il finanziamento del Servizio sanitario regionale è seguito dal Servizio programmazione economico finanziaria.

Norme e provvedimenti

Dgr. 1595/2015: "Approvazione del bilancio preventivo economico consolidato 2015 del Servizio sanitario regionale ai sensi del decreto legislativo n. 118/2011"

Dgr. 1466/2015: “Approvazione del bilancio preventivo economico annuale per l’esercizio 2015 della gestione sanitaria accentrata regionale e adempimenti connessi in ottemperanza al Dlgs. 118/2011”

Dgr 1890/2014: “Approvazione bilancio preventivo economico consolidato 2014 del Servizio sanitario regionale ai sensi del Dlgs.118/2011”

Dgr 1735/2014: “Misure per l'attuazione della delibera di Giunta regionale 24 febbraio 2014, n. 217, concernente linee di programmazione e finanziamento delle Aziende del Servizio sanitario regionale per l'anno 2014”

Dgr 217/2014: “Linee di programmazione e finanziamento delle Aziende del Servizio sanitario regionale per l'anno 2014”

Dgr 199/2013: “Linee di programmazione e finanziamento delle Aziende del Servizio sanitario regionale per l'anno 2013”

Dgr 653/2012: "Linee di programmazione e finanziamento delle aziende del Servizio sanitario regionale per l'anno 2012"  

Dgr 732/2011: “Linee di programmazione e finanziamento delle Aziende del Servizio sanitario regionale per l'anno 2011”

Dgr 1544/2010: "Provvedimenti in ordine al finanziamento delle Aziende del Servizio sanitario regionale per il 2010 e al relativo quadro degli obiettivi annuali - integrazione alla delibera 234/2010"

Dgr 234/2010: "Finanziamento del Servizio sanitario regionale per l'anno 2010"

Programmazione nazionale

"La sanità nelle manovre finanziarie 2012" a cura della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.
(marzo 2013)

"La sanità nelle manovre finanziarie dal 2000 al 2008" a cura della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. Seconda parte.
(gennaio 2009)

"La sanità nelle manovre finanziarie dal 2000 al 2008" a cura della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. Prima parte.
(gennaio 2009)

“La sanità nelle manovre finanziarie dal 2005 al 2011” a cura della Conferenza delle Regioni e delle Provincie autonome.
(aprile 2011)

Azioni sul documento
Pubblicato il 05/11/2015 — ultima modifica 12/11/2015
< archiviato sotto: , >

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali