mercoledì 20.09.2017
caricamento meteo
Sections

Animali da allevamento

Tutte le azioni svolte dai Servizi veterinari dei Dipartimenti di sanità pubblica delle Aziende Usl sono a garanzia di buone condizioni di allevamento e di benessere degli animali allevati per  produzioni alimentari di origine animale sane e di qualità.

Diverse sono le attività di sorveglianza e prevenzione attuate dai Servizi veterinari, in attuazione delle normative regionali, nazionali e comunitarie, negli allevamenti di bovini, suini, ovicaprini, equini, api, avicoli (polli, galline, faraone, tacchini, anatre…), conigli e selvaggina (allevata e cacciata), pesce e molluschi.

Eccone un elenco.

  1. Accertamento delle condizioni igienico-sanitarie delle strutture e dei luoghi di allevamento.
  2. Programmazione ed esecuzione di interventi di profilassi per il controllo delle malattie infettive.
  3. Verifica delle condizioni di benessere degli animali allevati e del loro trasporto.
  4. Verifica degli alimenti per animali e del corretto utilizzo di farmaci veterinari.
  5. Controlli contro il morbo della Bse (Encefalopatia spongiforme bovina, conosciuta come “mucca pazza” nei bovini e contro l’influenza aviaria.

Specifici piani di sorveglianza e monitoraggio riguardano poi la tubercolosi bovina, la brucellosi bovina, la leucosi bovina enzootica, la brucellosi ovina caprina e anche la salmonellosi e l’influenza aviaria negli avicoli.

Secondo la normativa nazionale e comunitaria è obbligatoria la vaccinazione per prevenire la Pseudopeste aviaria (in polli, tacchini, faraone, quaglie, piccioni riproduttori, struzzi, fagiani, starne e pernici) e la malattia di Aujeszky (nei suini). Le vaccinazioni vengono effettuate da veterinari libero professionisti.

Il sistema informativo sulle malattie infettive nei bovini in tutto il territorio regionale è gestito dal Cerev (Centro emiliano romagnolo di epidemiologia veterinaria), struttura che fa capo all’Istituto zooprofilattico sperimentale della Lombardia e dell’Emilia-Romagna.

Attestazione per la compravendita di bovini e ovini

Tra gli altri compiti dei Servizi veterinari, il rilascio dell’attestazione di compravendita di bovini e ovini per certificare che l’allevamento di origine sia indenne da malattie infettive.

Allevamento di suini all’aperto

Per l’allevamento all’aperto di suini, considerato una attività sostenibile per l’ambiente, la Regione Emilia-Romagna, con delibera 1248/2008, ha dettato specifiche linee guida:


Allevamenti: cosa fare, dove rivolgersi

Anagrafe bovina: rilascio del “passaporto” per animali

Azioni sul documento
Azioni sul documento
Pubblicato il 24/08/2015 — ultima modifica 12/09/2016
< archiviato sotto: , >

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali