Seguici su

Notizie Azienda Ospedaliero-Universitaria Modena

L’Accademia Militare vicina al Pronto Soccorso del Policlinico di Modena

L’Accademia Militare vicina ancora una volta all’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena. Questa mattina, il generale Rodolfo Sganga, accompagnato dal generale Guido Casalgrandi dell’Associazione Nazionale ex Allievi ha consegnato al dottor Antonio Luciani, Direttore della Struttura Complessa di Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza del Policlinico la donazione da 5.670 euro frutto della “sfida” simbolica tra gli Allievi del 200° corso “Dovere” e del 201° corso “Esempio”, oltre che di una donazione dell’Associazione Nazionale ex Allievi.
15/05/2020 — (Fonte: Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena)

La Croce Blu di Bastiglia dona un ecografo al Pronto Soccorso del Policlinico

La Croce Blu di Bastiglia, vicina al Pronto Soccorso del Policlinico di Modena. Grazie alla donazione di 50.000 euro, infatti, è stato possibile acquisire sia un ecografo portatile multidisciplinare dedicato al percorso dei pazienti/ utenti COVID o sospetti COVID che accedono al Pronto Soccorso del Policlinico di Modena sia un "simulatore ecografico" atto alla formazione continua dei professionisti della Struttura Complessa Pronto Soccorso e Medicina d'urgenza diretta dal dott. Antonio Luciani.
15/05/2020 — (Fonte: Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena)

Terapia genica, per il secondo anno consecutivo il prof. Massimo Dominici nella power list 2020 degli opinion leader mondiali

L’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena e UNIMORE ancora una volta nella classifica di The Medicine Maker, pubblicazione globale leader nella terapia genica, dei 100 migliori leader e opinion maker nel settore. Il prof. Massimo Dominici di UNIMORE, Direttore della Struttura Complessa di Oncologia del Policlinico è l’unico italiano presente nella categoria Advance Medicine. Per il prof. Dominici è stata una conferma, visto che era stato incluso anche nella classifica 2019.
11/05/2020 — (Fonte: Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena)

L’Urologia al tempo del COVID19

L’Ospedale Civile unico centro italiano a partecipare, martedì 28 aprile a una 24 ore di incontri internazionali, da remoto
04/05/2020 — (Fonte: Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena)

L'impatto del COVID19 sul sistema emostatico

Il dott. Marco Marietta dell'AOU di Modena primo autore del Position Paper della Società Italiana per lo Studio dell'Emostasi e Trombosi
04/05/2020 — (Fonte: Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena)

Noduli tiroidei: molti modenesi li sviluppano negli anni solitamente piccoli e clinicamente non preoccupanti

Uno studio sull’andamento della patologia tiroidea in Provincia di Modena, realizzato dalla Struttura Complessa di Endocrinologia dell’Ospedale Civile di Baggiovara, è stato pubblicato sul numero di gennaio 2020 della prestigiosa rivista internazionale, Frontiers in Endocrinology. L’indagine ha coinvolto 100 soggetti volontari sani, tra quelli già arruolati in uno studio precedente pubblicato nel 2013, in cui l'ecografia aveva dato esito negativo, per verificare eventuali mutazioni nella tiroide a distanza di 6 anni. Di questi 100 pazienti, il 50% ha manifestato nuove alterazioni della tiroide, ma nessuna grave.
27/02/2020 — (Fonte: Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena)

Nuove terapie per il Morbo di Crohn, il Policlinico partecipa a uno studio internazionale

L’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena in prima linea nella lotta la Malattia di Crohn. Il Policlinico di Modena – con la Struttura Complessa di Gastroenterologia diretta dalla prof.ssa Erica Villa e con la Struttura Complessa di Chirurgia d’Urgenza e Chirurgia Generale d’Urgenza e Oncologica, diretta dalla prof.ssa Roberta Gelmini – è tra gli 11 centri italiani individuati per uno studio clinico internazionale che dovrà valutare l’efficacia delle cellule staminali nel trattamento delle fistole perianali nella Malattia di Crohn.
27/02/2020 — (Fonte: Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena)

La Chirurgia Vascolare modenese festeggia i 25 anni del trattamento endovascolare dell'aorta toracica

È trascorso un quarto di secolo da quando, nel lontano 10 febbraio del 1995, per la prima volta in Europa, la Chirurgia Vascolare modenese impiantò un'endoprotesi dell'aorta toracica con terapia mininvasiva. All'epoca l'intervento, davvero pioneristico, venne svolto nelle sale operatorie dell'Ospedale Civile Sant'Agostino. Oggi si effettua nella rivoluzionaria Sala Ibrida dell'Ospedale di Baggiovara. Per celebrare questa ricorrenza, l'equipe della Chirurgia Vascolare dell'AOU di Modena, diretta dal prof. Roberto Silingardi ha incontrato i colleghi del Nord Italia nel corso di un convegno che si è tenuto venerdì scorso, 7 febbraio,. Il reparto Modenese vanta un'ampia casistica che nel 2020 arriverà a toccare i 500 interventi endovascolari in aorta toracica ed i 3.000 in aorta addominale.
17/02/2020 — (Fonte: Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena)

Giornata Mondiale del Malato: Mons. Erio Castellucci ha incontrato i dipendenti e i pazienti al Policlinico di Modena

Monsignor Erio Castellucci , Arcivescovo di Modena-Nonantola è stato di nuovo gradito ospite dell’Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena , questa volta al Policlinico di Modena oggi lunedì 10 febbraio in occasione della XXVIII Giornata Mondiale del Malato che, come ogni anno, si celebra l’11 febbraio , giorno della prima apparizione della Madonna a Lourdes. Mons. Castellucci ha accettato l’invito del Direttore Generale, Ivan Trenti , del Parroco, don Ilario Cappi e del Cappellano don Carlo a incontrare non solo una rappresentanza dei pazienti ma anche dei professionisti che ogni giorno lottano con la malattia al Policlinico di Modena e all’Ospedale Civile di Baggiovara. Mons. Castellucci ha incontrato gli operatori del Policlinico – medici, personale delle professioni sanitarie, medici in formazione e personale tecnico-amministrativo - dialogando col dottor Lorenzo Broccoli , Direttore Amministrativo dell’AOU di Modena sul tema della Giornata che, quest’anno è tratto dal Vangelo di Matteo (Mt 11,28): “Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro”
10/02/2020 — (Fonte: Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena)

Chirurgia dell'epilessia: a Baggiovara attivate le stanze di monitoraggio per i pazienti con epilessia farmaco-resistente

Nella degenza della Neurologia dell'Ospedale Civile di Baggiovara, diretta dal prof. Stefano Melettidi UNIMORE, sono state attivate due stanze da due letti ciascuna per il monitoraggio video-elettroencefalografico (video-EEG) nel paziente adolescente e adulto affetto da epilessia focale candidato al percorso di chirurgia dell'epilessia.
10/02/2020 — (Fonte: Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena)

Chirurgia della Mano: “alleanza” tra Policlinico di Modena e IOR di Bologna per curare un paziente di trent’anni

Affetto da Neurofibromatosi di tipo 1, già operato presso altra sede per una neoformazione al dorso della mano destra, risultata all’esame istologico un sarcoma dei tessuti molli ad alto grado di malignità, notoriamente una patologia rara che necessita di trattamento altamente specializzato presso centri di riferimento.
25/01/2020 — (Fonte: Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena)

Bambini farfalla: a Modena nasce l'EB HUB

Si chiamerà EB Hub, nascerà al Policlinico di Modena e sarà un centro unico nel suo genere, capace di costituire il punto di incontro tra diagnosi, ricerca, assistenza e terapie innovative per l'Epidermolisi Bollosa (EB), o "malattia dei bambini farfalla", una patologia rara ma molto grave che proprio a Modena vanta promettenti successi nella terapia genica, grazie al lavoro del Centro di Medicina Rigenerativa "Stefano Ferrari" di UNIMORE e dello spin-off universitario Holostem Terapie Avanzate.
23/01/2020 — (Fonte: Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena)

Ospedale Civile di Baggiovara: un nuovo percorso per gli anziani in attesa al Pronto Soccorso

Si chiama Percorso Argento ed è attivo dal 20 di gennaio al Pronto Soccorso dell'Ospedale Civile di Baggiovara, con lo scopo di dare una risposta adeguata e multidisciplinare alle esigenze dei pazienti anziani , con lo strumento del fast track (percorso veloce). Il progetto si rivolge ai pazienti geriatrici non urgenti e costituisce una corsia preferenziale che si unisce a quelle di Ortopedia, Urologia e Chirurgia Vascolare, già attivate nel 2018-2019 a Baggiovara e a quelli in Otorinolaringoiatria e in Ortopedia del Policlinico. Sarà attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 10,00 alle ore 16,30, con la presenza del geriatra in Pronto Soccorso. Si tratta di una delle prime esperienze del genere nel nostro Paese.
21/01/2020 — (Fonte: Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena)

A Modena 71 trapianti di fegato e 37 di rene nel 2019. Nel 2019 cominciata l'attività donazione di rene da vivente con prelievo robotico. Sono state 22 le donazioni effettuate a Modena

Il successo dell'unificazione tra il Policlinico di Modena e Ospedale Civile Baggiovara in seno all'Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena si può misurare, tra l'altro, nel consolidamento dell'attività di donazione d'organi e di trapianti che nel 2019 ha visto 71 trapianti di fegato e 37 di rene. Il dato dei trapianti di fegato è un vero record per la città di Modena in un anno in cui, per la prima volta in regione Emilia-Romagna, sono stati trapiantati due pazienti grazie alla donazione di rene da donatore vivente familiare con prelievo totalmente robotico. Giovedì 9 gennaio,è stata eseguita, per la prima volta al Policlinico di Modenauna procedura completa di prelievo e trapianto di fegato da un donatore a cuore non battente, grazie all'attività dei Coordinatori Locali alla donazione dei due stabilimenti. Nel 2019, all'Ospedale Civile sono state effettuate 8 donazioni multiorgano a cuore fermo. La procedura del Policlinico ha coinvolto una sessantina di persone, tra anestesisti-rianimatori e infermieri dell'Ospedale Civile, che hanno lavorato assieme a chirurghi, anestesisti, psicologi e personale infermieristico - provenienti da entrambi gli ospedali dalle 10 di mattina alle 2 della notte. Il ricevente sta bene e sarà seguito ancora per qualche giorno nel reparto di Chirurgia Oncologica, Epatobiliopancreatica e dei Trapianti di Fegato.
17/01/2020 — (Fonte: Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena)

Azioni sul documento

pubblicato il 2010/09/10 16:10:00 GMT+2 ultima modifica 2019-10-31T15:16:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?