Seguici su

Vaccinazione contro l’Herpes Zoster rivolta ai 65enni

Campagna regionale di vaccinazione contro l’herpes zoster (detto anche Fuoco di Sant’Antonio), gratuita, rivolta a persone di 65 anni per proteggerli da una patologia frequente e debilitante dovuta alla riattivazione del virus della varicella che, dopo la malattia, non viene eliminato ma rimane presente nel nostro sistema nervoso.

Il vaccino riduce il rischio di sviluppare l’Herpes Zoster, ma soprattutto protegge da una delle complicanze più frequenti, la nevralgia post erpetica, che comporta un dolore severo e cronico, che può durare per lungo tempo (anche anni) dopo la guarigione delle lesioni cutanee.

La campagna di vaccinazione nel 2018 e rivolta a più di 51.000 donne e uomini di 65 anni (gli emiliano romagnoli nati nel 1953). Sono le Aziende sanitarie a contattare direttamente i 65enni con una lettera a casa per invitarli a vaccinarsi, indicando le modalità di accesso.

La vaccinazione contro l'Herpes zoster è gratuita, su richiesta del cittadino, anche per i nati nel 1952 che hanno compiuto i 65 anni nel 2017, primo anno di applicazione del Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale 2017/2019.

Inoltre, questa vaccinazione viene effettuata gratuitamente alle persone di età superiore ai 50 anni affette da alcune patologie croniche (Diabete mellito, Patologia cardiovascolare, BPCO) e nelle persone destinate a terapia immunosoppressiva.

La vaccinazione può essere eseguita presso gli ambulatori del Servizio igiene e sanità pubblica della propria Azienda Usl di riferimento. Si tratta di un vaccino sicuro ed efficace, somministrato un’unica volta nella vita con una iniezione nella parte alta del braccio.

Di seguito alcune informazioni sulla nuova vaccinazione.

Herpes Zoster: domande e risposte sulla vaccinazione ai 65enni

 

Leggi l'opuscolo (pdf, 562.58 KB)

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/09/17 15:05:00 GMT+2 ultima modifica 2019-08-06T13:47:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?