Seguici su

Screening tumori femminili

Quali sono i limiti dei test di screening usati?

Il Pap-test può risultare anormale anche se non vi sono lesioni significative del collo dell’utero. Al contrario, in alcuni rari casi il Pap-test non evidenzia lesioni alla cervice uterina anche se presenti.

Occorre ricordare che solo una donna ogni 8.930 che eseguono regolarmente il Pap-test sviluppa un tumore al collo dell’utero, quindi tale evento è rarissimo. Il test HPV rileva la presenza o meno di un’infezione, condizione necessaria ma non sufficiente affinché si sviluppi una lesione del collo dell’utero. In molti casi l’infezione scompare spontaneamente. E’ raro che il test risulti positivo se non vi è infezione.

Il test HPV e il Pap-test sono comunque gli esami più efficaci per prevenire il tumore del collo dell’utero nelle fasce di età già indicate. Come tutti gli esami presentano però dei limiti e non possono individuare altre malattie ginecologiche.

Se in attesa del prossimo invito nota qualcosa di insolito consulti il suo medico di fiducia.

Azioni sul documento

pubblicato il 2015/12/01 14:46:13 GMT+2 ultima modifica 2015-12-01T15:46:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?