Seguici su

Campagna contro l'abuso di alcol

Prevenzione alcologica - Addicted2life

Addicted2life - Non te la bere

Addicted2life - Non te la bere

L’abuso di alcol è un comportamento a forte rischio per la tua salute. Sono numerose le possibili conseguenze negative e le malattie correlate, soprattutto con l’aumento delle quantità ingerite. L’abuso è sempre più diffuso, con l’assunzione voluta e ripetuta che avviene, per esempio, nei binge drinking (abbuffata alcolica), o quando si decide di sballare e ‘spaccarsi’.
A proposito: in Italia la somministrazione di alcolici agli under18 è vietata, e chi non rispetta la legge è il primo a fregarsene di voi.

Il video su YouTube

Se non vedi il video, guardalo direttamente su YouTube.

Cos'è l'alcol?

Quando usiamo la parola “alcol” di solito facciamo riferimento all’alcol alimentare, cioè l’etanolo: un composto organico derivato dalla fermentazione degli zuccheri contenuti nella frutta oppure degli amidi di cui sono ricchi tuberi e cereali.

Gli esseri umani hanno iniziato a produrre bevande alcoliche almeno 9000 anni faIl fatto che l’alcol sia il prodotto di un processo naturale, presente come bevanda in tante culture, spesso risultato di tradizioni e saperi antichi, non significa che avvicinarsi a tali bevande non comporti dei rischi. Ormai tutta la comunità scientifica è concorde nel definire l’alcol una sostanza tossica, potenzialmente cancerogena e dagli effetti psicoattivi soprattutto se assunto in maniera eccessiva e non consapevole.

Che effetto mi fa l'alcol?

Una volta ingerito l’alcol viene assorbito, entra nel sangue che lo trasporta e lo diffonde in tutto il nostro corpo, compreso naturalmente il cervello. Ed è qui che inizia ad agire: in dosi basse ti può far sentire più rilassato, disinibito e socievole. Più aumenta il livello di concentrazione nel sangue, più evidenti e pericolosi sono gli effetti su umore, percezione, cognizione e coordinamento motorio.  

Prima dei 16 anni l’alcol non dovrebbe essere assunto nemmeno in quantità moderate perché l’organismo non possiede ancora gli enzimi in grado di metabolizzarlo. Tra i 16 e i 21 anni la metabolizzazione avviene, ma è più difficoltosa e lenta che negli adulti.

Lo reggo bene, ce ne vuole per ubriacarmi. O no?

Assumere qualsiasi sostanza o alimento andando oltre i limiti - convinti di ‘reggere’ o di ‘reggerlo’ – significa solamente voler dimostrare qualcosa, come vincere una prova di forza. 

Ma perché farlo?

Lo stesso avviene con gli alcolici. Non esiste una quantità raccomandabile di alcol da bere, meglio parlare di quantità a basso rischio.

Il livello di alcolemia (cioè l’unità che misura la presenza temporanea di alcol nel sangue) di un bicchiere di alcol varia da persona a persona a seconda di diversi fattori come l’età, il sesso, l’abitudine a bere, l’ingestione contemporanea di cibo o il tipo di bevanda.

Shaka/Hang Loose

L1130339_catalogo.jpg



Shaka/Hang Loose

Il segno Shaka/Hang Loose è usato con molti significati diversi ma sempre collegati alla concezione dell’originale hawaiano: un “mantra” di apprezzamento e passione per qualcosa che fa parte del quotidiano.

La passione per la vita, e non per l’alcol: per questo motivo è stato scelto come elemento coreografico della campagna.

Bevo solo nel weekend. Perché dovrei preoccuparmi? E poi, quando bevo guido meglio!

L’alcol e l’abuso di alcolici è il terzo fattore di rischio per la salute nel mondo: non sottovalutiamo MAI il rischio.

C’è una lunga lista di patologie acute e croniche correlate all’abuso di bevande alcoliche: cirrosi epatica, malattie cardiovascolari, malattie tumorali e disturbi neuropsichiatrici (tra le più importanti cause di morte e disabilità). 

L’abuso di alcol inoltre crea dipendenza: è infatti una sostanza psico-attiva che progressivamente altera la funzionalità del sistema nervoso centrale, induce comportamenti pericolosi per sé stessi e per gli altri… come guidare ubriachi.

Fare sesso dopo aver bevuto è più bello

Al primo impatto è vero che l’alcol può far sentire più rilassati e disinibiti ma via via che si continua a bere, la sostanza invece che “accenderci” può addirittura farci spegnere (calo del desiderio, impossibilità per i ragazzi di raggiungere l’erezione). Entra qui in ballo l’effetto depressore dell’alcol.

Sballarsi di alcol non ti fa fare sesso meglio, ti accorgerai anzi che sesso proprio non riesci a farlo.

Infatti, l’abuso o la dipendenza da alcol ha effetti anche sul lungo periodo sulla sessualità.

Modificazioni strutturali dei testicoli, della qualità dello sperma e dei livelli ormonali (in due parole: infertilità e impotenza) per l’uomo, maggiore probabilità di sviluppare un cancro al seno e alterazione degli equilibri ormonali per la donna.

Ma sì, un bicchiere che danno vuoi che faccia  al bambino…

Bere in gravidanza è molto grave. Ormai è noto che gli effetti negativi sullo sviluppo del feto sono numerosi: aborto spontaneo, parto prematuro e basso peso alla nascita. La difficoltà nel definire con precisione quantità soglia e periodi di vulnerabilità rende consigliabile un’astensione assoluta dal bere in tutte le fasi della gestazione. 

Il quadro completo degli eventuali danni indotti dall’alcol si vede alla nascita, quando è possibile diagnosticare la sindrome feto-alcolica (Fas, Fetal Alcohol Syndrome), cioè un insieme di deficit e anomalie con caratteristiche variabili.

Immagini

 

Addicted2life

Addicted2life

ADDICTED2LIFE

Ci sei stasera alla festa? Dai che ci spacchiamo!

Oramai da tempo si è affermato anche nel nostro Paese uno stile di consumo detto binge drinking (abbuffata alcolica), cioè l’assunzione voluta e ripetuta di alcol al di fuori dei pasti, in grande quantità e in un breve lasso di tempo. Questa pratica è sempre associata ad un bere in compagnia durante determinati eventi.

Attenti alle abbuffate di alcolici mescolati e assunti in breve tempo, velocizzano tutti gli effetti dell’alcol (compreso il vomitarlo).

Se bevete, fatelo lentamente: il fegato deve avere il tempo di filtrare l’alcol, gli effetti non arrivano subito ma progressivamente.

Stasera non mi va solo di bere: voglio divertirmi DAVVERO…

Attenti a mixare i vari tipi di alcol, perché in questo modo aumentano di molto gli effetti spiacevoli.
Cercate di non
mixare alcol con altre droghe, aumentano esponenzialmente gli effetti collaterali:

  • Se mixato con ketamina, oppiacei, oppioidi aumenta il rischio di deprimere eccessivamente il Sistema Nervoso Centrale
  • Se mixato con eccitanti (es. speed, MDMA) è più facile raggiungere il coma etilico ed esasperare gli effetti negativi delle altre sostanze.
  • Evita di assumere alcol se stai usando psicofarmaci, una quantità innocua di entrambi può trasformarsi in una miscela molto pericolosa.
  • Evita di assumere alcol se stai usando farmaci, l'associazione altera l'effetto del farmaco e aumenta la pesantezza degli effetti collaterali.

È svenuto/a…non si ripiglia. Mi sa che ci ha dato giù pesante, se l’è bevuta!

Attenzione al COMA ETILICO!

Se vedi qualcuno che si sente male, portalo in un posto tranquillo e portagli dell’acqua da bere per evitare la disidratazione. Se la situazione non migliora o perde i sensi chiama subito l’ambulanza e spiega ai medici cosa è successo e, se lo sai, cosa ha assunto.

OUR CREATORS

OUR CREATORS

 

CAMILLA FRACASSO

CAMILLA FRACASSO @camilla_fracasso 

ALESSANDRA RAMETTA

ALESSANDRA RAMETTA
@rametta

FRANCESCA AMARA

FRANCESCA AMARA
@francescaamaraa_

FRANCESCO AMARANDO

FRANCESCO AMARANDO
@im_fraaaa 

Creators

SARA VERDE

SARA VERDE 
@saraaverd

CHIARA MARITA

CHIARA MARITA
@chiaramarita

La locandina della campagna informativa

Iniziativa realizzata con il patrocinio della:

Logo Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Azioni sul documento

ultima modifica 2024-05-24T13:34:03+02:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?