Seguici su

"Hbsc Italia" - stili di vita e salute dei giovani in età scolare

Ultimo report pubblicato 

hbsb.jpgRapporto HBSC 2018: Stili di vita e salute dei giovani italiani tra 11 e 15 anni. I risultati della sorveglianza in Emilia-Romagna. (pdf3.86 MB)

Il report è stato presentato martedì 1 marzo 2022 durante il webinar: La salute e gli stili di vita dei ragazzi e delle ragazze in Emilia-Romagna – Risultati della sorveglianza Health Behaviour in School-aged Children (HBSC) 2018 e nuove prospettive per HBSC 2022. Nella pagina dedicata al webinar sono disponibili le slide dei relatori.

Obiettivo e metodo

Analizzare i contesti familiari e scolastici, le abitudini e gli stili di vita (alimentazione, attività fisica, comportamenti a rischio) delle ragazze e dei ragazzi adolescenti, nelle fasce di età a 11, 13 e 15 anni per trarre elementi che consentano di orientare sempre meglio politiche e azioni di educazione e promozione della salute. 

Lo studio "Hbsc Italia" è nato con questo obiettivo, nell’ambito del progetto “Sistema di indagine sui rischi comportamentali in età 6-17 anni” promosso dal Ministero della Salute, in attuazione del programma europeo "Guadagnare salute".

Lo strumento utilizzato per la raccolta delle informazioni è un questionario elaborato da un gruppo di ricerca multidisciplinare e internazionale, parzialmente integrato da alcune domande relative a fumo e alcol inserite su iniziativa del gruppo nazionale di coordinamento.
Il questionario comprende sei sezioni riguardanti: dati anagrafici (età, sesso, struttura familiare); classe sociale (occupazione e livello di istruzione dei genitori); indicatori di benessere percepito (stato di salute e di benessere); autostima (valutazione del proprio aspetto fisico e del grado di accettazione di sé); rete di sostegno socio-affettivo (rapporto con i genitori, i coetanei, l’ambiente scolastico); comportamenti collegati alla salute (attività fisica e tempo libero, abitudini alimentari e igiene orale, alcol e fumo).
Ai quindicenni è stato inoltre somministrato un questionario contenente domande relative all’uso di sostanze stupefacenti e al comportamento sessuale.

I questionari, auto-compilati dai ragazzi ed anonimi, sono stati somministrati nelle scuole con il sostegno degli insegnanti, che hanno ricevuto informazioni opportune sulle procedure da seguire. 

Archivio

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?