Sicurinsieme. Una sanità più sicura comincia da noi

Campagna regionale per la promozione della sicurezza delle cure

 

In occasione della Giornata mondiale per la sicurezza dei pazienti, nonché Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita  (17 settembre di ogni anno), la Regione Emilia-Romagna rilancia la Campagna SICURINSIEME e promuove il secondo appuntamento con l’Open Safety Day nei principali presidi ospedalieri.

La Regione è da anni impegnata a promuovere la sicurezza nelle strutture sanitarie e a prevenire, evitare o mitigare i potenziali esiti indesiderati e danni che sono sempre possibili nei processi assistenziali. 

Le attività che si svolgono a livello regionale e nelle Aziende sanitarie prevedono analisi, valutazione e prevenzione dei rischi, applicazione e monitoraggio di buone pratiche per la sicurezza, gestione di eventi avversi e azioni di sostegno e riparazione per eventuali eventi negativi che si dovessero verificare.

Esistono molti modi per evitare gli errori in ambiente sanitario, che sono possibili come in tutte le attività umane. Ma per migliorare la sicurezza delle cure c'è bisogno della collaborazione di tutti noi.

Poche raccomandazioni da osservare per assicurare prestazioni di elevata qualità perché una sanità più sicura comincia da noi.

Eccole.

 

Per noi la tua storia è importante

cartolina sicuri insieme rossaQuando vai in ospedale o in un ambulatorio, ricordati di portare con te la tua documentazione sanitaria: referti, esami o documentazione di ricoveri precedenti.

Attivare il Fascicolo Sanitario Elettronico può aiutarti.

È importante che gli operatori sanitari sappiano se sei già stato in ospedale, conoscano i tuoi disturbi e le tue malattie, anche del passato o dei tuoi famigliari, le tue allergie (a farmaci, cibo, metalli, animali, tessuti o altro) e altre informazioni sulla tua salute (medicine che assumi, precedenti ricoveri, interventi, esami effettuati), anche se possono sembrarti poco importanti.

Comunica se sei incinta o se pensi di esserlo.

Non esitare a riferire i tuoi dubbi e i tuoi timori o a dire che non hai capito qualcosa.

Instaurare un rapporto di fiducia con gli operatori sanitari aiuta a curarti meglio

 Scarica la cartolina

 

Vogliamo curare proprio te

cartolina sicuri insieme verde

In ospedale è fondamentale identificare in modo corretto il paziente; per questo, quando devi accedere ad una prestazione sanitaria, ricordati di portare con te un documento identificativo e la tessera sanitaria.


Potresti sentirti chiedere spesso il tuo nome e cognome e la tua data di nascita: fa parte delle nostre buone pratiche per evitare errori. La tua collaborazione con il personale sanitario è preziosa!

Se ti chiedono di indossare un braccialetto identificativo, tienilo sempre addosso, senza rimuoverlo o spostarlo. Per noi è molto importante, perché è un modo in più per essere sicuri di curare la persona giusta, nel modo giusto.

Instaurare un rapporto di fiducia con gli operatori sanitari aiuta a curarti meglio

 Scarica la cartolina

 

 

Pillola verde o pillola bianca?

cartolina sicuri insieme bluÈ importante che gli operatori sanitari conoscano le medicine e gli altri prodotti (omeopatici, integratori, preparati erboristici, ecc.) che assumi abitualmente o occasionalmente. Se possibile, porta con te la lista delle medicine (che comprenda il nome del farmaco e la dose) e degli altri prodotti che stai assumendo quando devi andare dal tuo medico curante, da uno specialista o in ospedale.

Comunica agli operatori sanitari le tue allergie (a farmaci, cibo, metalli, animali, tessuti o altro).

Ricorda di leggere sempre attentamente il nome del farmaco prima di assumerlo: a volte le confezioni sono molto simili ed è facile confonderle!

Non fare scorte inutili di medicinali: sono un bene prezioso, non sprecarli! Conservali con attenzione e controlla sempre la data di scadenza indicata sulla confezione.

Se hai dei dubbi, non ha capito qualcosa o hai delle difficoltà con le terapie, parlane liberamente con gli operatori sanitari

Scarica la cartolina

 

La cura è nelle nostre mani

maniQuando sei in ospedale, lavati sempre le mani prima e dopo il contatto con i pazienti, dopo aver toccato qualsiasi oggetto e quando vai via.

Puoi utilizzare acqua e sapone, soprattutto se le mani sono visibilmente sporche, altrimenti usa il gel idroalcolico presente negli appositi flaconi che trovi negli ospedali.

Informati sulle corrette modalità per lavarsi le mani con acqua e sapone e su come frizionare le mani con il gel idroalcolico.

Aiutaci anche tu a prevenire le infezioni, lavati le mani.

Scarica la cartolina

 

 

 

Non facciamo passi falsi!

Prendi confidenza con la stanza di ospedale (osserva dove sono gli interruttori della luce, il percorso per andare in bagno, i comandi per alzare e abbassare il letto etc...).passi falsi

Suona il campanello quando hai bisogno di assistenza.
Alzati lentamente dal letto e dalla sedia.

Di notte accendi sempre la luce.

Indossa indumenti comodi, della giusta misura (tute o pigiami) e calzature chiuse, senza tacco, con suola antiscivolo.

Prima di alzarti dal letto o dalla sedia indossa sempre gli occhiali da vista e gli apparecchi acustici, se li usi. Per camminare utilizza gli ausili (bastone, deambulatore) che ti sono stati eventualmente prescritti.

Ascoltare e mettere in pratica le indicazioni del personale sanitario sarà molto utile.

Scarica la cartolina

 

Proteggiamoci insieme

proteggiamoci

In ospedale, è necessario garantire l’igiene delle mani o lavandole con acqua e sapone soprattutto o usando il gel idroalcolico presente negli appositi flaconi.

Se si va a far visita a un paziente è necessario osservare semplici norme igieniche, come ad esempio starnutire o tossire coprendosi naso e bocca con un fazzoletto di carta o indossare, ove richiesto dal personale, la mascherina fornita. Dopo l’utilizzo, entrambi vanno  cestinati nei contenitori dedicati.

In alcuni reparti potrebbe essere richiesto l’uso di indumenti di protezione (camici, casacche, calzari, ecc) o altri dispositivi come guanti e mascherine: sebbene possano a volte creare una sorta di barriera tra le persone, sono invece strumenti di sicurezza e quindi un modo per tutelare l’altro e la sua salute. 

È molto utile rispettare le indicazioni del personale dell’ospedale su quando e come utilizzare questi dispositivi

Quando si aiuta un paziente è importante rispettare le regole e le indicazioni del personale, ad esempio per l'uso del bagno, il cambio della biancheria e gli spostamenti.

Anche la vaccinazione può essere considerata a tutti gli effetti uno strumento di protezione. 
È importante vaccinarsi per proteggere se stessi e gli altri.

Scegliamo di proteggerci insieme.

Scarica la cartolina

 

    Guarda i video

sicuri insieme 2018Spot video 2018

  

Spot video 2019

Vai alla sezione Sicurezza delle cure

Azioni sul documento
Pubblicato il 18/09/2018 — ultima modifica 13/09/2019

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali