Seguici su

La salute delle donne: quando la diagnosi è un rebus

Endometriosi, fibromialgia, incontinenza urinaria, vulvodinia, long-Covid e ludopatia: se ne parla il 27 aprile al Maggiore. Evento pubblico ad accesso libero
  • Quando il 27/04/2022 dalle 14:30 alle 18:30 (Europe/Berlin / UTC200)
  • Dove Parma
  • Contatti
  • Aggiungi l'evento al calendario iCal

In occasione della Settimana della Salute della Donna, le due Aziende sanitarie di Parma, in collaborazione l’Associazione Italiana Donne Medico, organizzano l'evento pubblico “La salute delle donne: quando la diagnosi è un rebus”. Obiettivo: riconoscere attraverso diagnosi accurate alcune malattie dell'universo femminile spesso sottovalutate o minimizzate, se non addirittura invisibili, come endometriosi, fibromialgia, incontinenza urinaria, vulvodinia, long-Covid e ludopatia,

L'appuntamento è per mercoledì 27 aprile a Parma, nell’Aula Congressi dell’Ospedale Maggiore. Con inizio alle 14.30 Emilia Solinas, Presidente CUG AOU Parma e Sandra Vattini Presidente CUG AUSL Parma introducono il pomeriggio. Seguono i saluti di Nicoletta Paci Assessora Pari opportunità e Sanità Comune Parma, Paolo Andrei Rettore Università di Parma, Anna Maria Petrini Commissaria straordinaria AUSL Parma e Massimo Fabi Direttore Generale AOU Parma.

Alle 15 si entra nel vivo con l’intervento sull’endometriosi di Martino Rolla, ginecologo AOU Parma. La malattia, che colpisce milioni di donne in tutto il mondo,  è spesso sottovalutata e minimizzata, nonostante le molte complicanze che comporta, tra cui anche l’infertilità.

Enrica Bertola, ginecologa AUSL Parma, affronta il tema della vulvodinia, caratterizzata da un intenso dolore della parte esterna della vagina, considerata una malattia invisibile e difficile da inquadrare perché il dolore non è correlato a lesioni visibili.

L’incontinenza urinaria femminile colpisce anche le donne di ogni età, ma viene spesso nascosta per vergogna. Ne parla Samanta Fornia, urologa AOU Parma, che illustra le possibili strategie terapeutiche.

Giulia Milioli, neurologa Casa di cura Città di Parma, interviene sul tema della diagnosi della fibromialgia. La difficoltà diagnostica ha portato spesso a classificare le donne che ne soffrono come malate immaginarie. Eppure questa malattia, caratterizzata da dolore diffuso che si associa a stanchezza, stress, colon irritabile, ha conseguenze invalidanti perché il dolore intenso e continuo prende il sopravvento sulle attività quotidiane.

L’intervento di Nunzia D’Abbiero, direttrice del Dipartimento Diagnostico AOU Parma, si incentra sul ruolo della wise leadership, una leadership “saggia” possa aiutare a realizzare una risposta organizzativa efficace in queste patologie complesse che vedono il coinvolgimento di più specialisti.

Segue un focus sul long Covid con Giovanna Pelà, cardiologa ricercatrice dell’Università di Parma, che nell’occasione presenta i risultati della sua ricerca sul long Covid.

L’ultimo intervento è dedicato alla dipendenza dal gioco d’azzardo, fenomeno sempre più diffuso tra le donne. Lo tratta Maria Antonioni, già direttrice del Serdp AUSL Parma.

L’Associazione Progetto Endometriosi (APE) e il Comitato Fibromialgici Uniti (CFU) chiudono l’evento per sensibilizzare l’opinione pubblica e sostenere le donne affette da queste patologie ”orfane”.

Scarica il programma

L’incontro è accreditato per tutte le professioni sanitarie con iscrizione all’apertura del convegno.  L’accesso è libero, aperto alla popolazione, nel rispetto della normatva anticovid vigente.

Per informazioni: cug@ao.pr.it

Evento organizzato dai Comitati Unici di Garanzia di Azienda USL e Azienda Ospedaliero-Universitaria (AOU) di Parma in collaborazione con l’Associazione Italiana Donne Medico (AIDM) e con il patrocinio del Comune e dell’Università di Parma.

    Azioni sul documento

    pubblicato il 2022/04/14 12:24:52 GMT+1 ultima modifica 2022-04-14T12:24:52+01:00

    Valuta il sito

    Non hai trovato quello che cerchi ?