Banner_web.jpg

Il trapianto è un'attività sanitaria ad alta valenza sociale, che ogni anno permette di salvare vite umane e di dare nuove speranze a molte persone che possono riprendere una vita normale: lavorare, viaggiare, fare sport, avere bambini.

Ma senza donazione, non c’è trapianto: la disponibilità di organi, tessuti e cellule dipende esclusivamente dai donatori.

Per tenere alta l’attenzione sull’importanza della donazione e spingere sempre più persone a questo gesto di grande generosità, parte lunedì 9 novembre la campagna di comunicazione del servizio sanitario regionale “Una scelta consapevole”, che quest’anno propone il messaggio “La vita dentro la vita - Diventa donatore: decidi ora”.
Un invito a scegliere per dare alla propria vita un valore straordinario, partendo dalla convinzione che dire Sì alla donazione sia un’occasione unica di responsabilità sociale.
Dichiarare  la disponibilità a donare organi, tessuti e cellule è anche una garanzia che le nostre scelte vengano rispettate e solleva i nostri affetti più vicini, la famiglia e i parenti, dalla responsabilità di dovere decidere per noi.

Materiale informativo (locandine e opuscoli) è condiviso per far conoscere come funziona, in sicurezza, trasparenza ed efficienza, il sistema della “donazione-trapianti”.

trapianti.pngL'immagine della campagna è di forte impatto: da lontano un viso che ci guarda dritto negli occhi ma che poi, a ben guardare, lascia capire che si tratta di più visi a comporne uno solo, metafora del potere vitale del dono degli organi.  
Ad affiancare le locandine, anche due video. Uno sarà trasmesso nelle sale di aspetto degli Uffici anagrafe e degli Urp, per informare il cittadino che può esprimere la propria volontà a donare nel momento in cui rifà la carta d’identità; un altro video - “Diventa donatore: ecco come” - sarà pubblicato sui siti istituzionali, sui canali social e nelle sale d’aspetto degli ambulatori negli ospedali, con uno scopo informativo: far conoscere ai cittadini le 5 modalità con cui possono dichiarare la propria volontà a diventare donatori di organi tessuti e cellule. Ovvero: all’anagrafe al momento del rinnovo della carta di identità; agli sportelli Ausl; iscrivendosi all’Aido; compilando il Tesserino Blu del Ministero, oppure scrivendo una dichiarazione di proprio pugno.

Infine, due opuscoli informativi sulla donazione di organi e tessuti e del sangue del cordone ombelicale, destinato alle neo mamme.

La campagna viaggia anche su Facebook, alla pagina “Una scelta consapevole”.  Per parlare a tutti e portare un messaggio di speranza e fiducia: perché la vita ritorni a battere, bisogna che si incontrino due coraggi, quello di chi la dona e quello di chi la riceve.

I materiali della campagna

locandina (pdf3.66 MB)

brochure donazione organi (pdf4.65 MB)

brochure donazione sangue cordone ombelicale (pdf5.57 MB)