Seguici su

Rinnovo contratto personale, approvato l’atto di indirizzo integrativo

La soddisfazione dell’assessore Donini: “Ottima notizia, ora l’accordo arrivi in tempi rapidi: doveroso riconoscere un aumento economico a chi lavora nel servizio sanitario”

Oggi il via libera dal Comitato di settore Regioni-Sanità: passaggio necessario per la chiusura del negoziato. “Importante agire anche sul fronte dei costi Covid sostenuti dalle Regioni, spese che vanno riconosciute interamente”

Bologna, 6 giugno 2022  - “L’approvazione dell’atto di indirizzo integrativo è un’ottima notizia. Grazie all’azione combinata delle Regioni in sede di comitato di settore si sono superate le difficoltà pregresse, giungendo a una decisione che permetterà di approvare, auspichiamo in tempi brevi, il contratto del comparto”.

Così Raffaele Donini, assessore alle Politiche per la Salute dell'Emilia-Romagna e coordinatore della commissione Salute della Conferenza delle Regioni, commenta l’approvazione da parte del Comitato di settore Regioni-Sanità dell'atto di indirizzo integrativo necessario per la chiusura del negoziato relativo al rinnovo del contratto - triennio 2019-2021 - per il personale del comparto della sanità.

“Questo significa- aggiunge Donini - che finalmente potremo riconoscere un aumento economico giusto e doveroso ai dipendenti del comparto, premiando le professionalità di chi lavora nel nostro servizio sanitario, in particolare degli infermieri, operatori socio-sanitari e di tutto il personale che è stato in prima linea per l'emergenza Covid. È un tassello importante in un momento di difficoltà, a cui speriamo possano seguire altri segnali da parte del Governo”.

“Sul tavolo, infatti- chiude l’assessore- rimangono altre questioni aperte, in primis la copertura dei costi Covid, che le Regioni non sono in grado di coprire contando solo sui propri bilanci ordinari”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/06/06 15:10:00 GMT+2 ultima modifica 2022-06-14T15:01:09+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?