Seguici su

Atlante di mortalità

L’analisi della mortalità è da tempo un punto cardine del lavoro epidemiologico e riveste un ruolo di “indicatore globale” della salute. Essa permette di analizzare la distribuzione delle patologie più letali nelle popolazioni consentendo di esprimere ipotesi di causalità tra fattore di rischio e patologia.

L’Atlante di mortalità della Regione Emilia-Romagna, giunto alla sua quarta edizione, costituisce uno degli strumenti più validi per la sorveglianza e la valutazione dello stato di salute di una popolazione.
Il dato di mortalità viene prodotto a livello regionale a partire dal lavoro di una rete di Registri di mortalità territoriali che, grazie a linee guida condivise e al costante confronto, garantiscono informazioni accurate e riproducibili.

Fin dalle sue prime edizioni, l’Atlante di mortalità si è posto l’obiettivo di essere strumento utile alla programmazione e valutazione dei servizi sanitari. Per questo i contenuti sono rivolti a Professionisti del Servizio Sanitario Regionale, Amministratori e, più in generale, a tutti coloro che si occupano di salute.
Questa edizione, in particolare, rientra tra i documenti a supporto degli orientamenti decisionali del Piano Regionale della Prevenzione 2021-2025.

Considerando i contenuti generali dell’Atlante, si può dire che in Emilia-Romagna la mortalità ha mostrato una costante riduzione nel tempo, anche se lievemente rallentata nell’ultimo decennio, a cui hanno contribuito la diminuzione di diverse importanti cause di morte, come malattie cardiovascolari, tumori dello stomaco e del colon-retto. Altre cause in aumento, come demenze e tumore del polmone femminile, hanno invece rallentato il trend.

Il guadagno di salute osservato è in parte ascrivibile alle numerose azioni del Servizio Sanitario Regionale finalizzate alla prevenzione e condotte sui diversi fronti assistenziale e di promozione della salute, pianificate attraverso strumenti di indirizzo quali i Piani della Prevenzione o la recente Legge Regionale 19/2018 “Promozione della salute, del benessere della persona e della comunità e prevenzione primaria”.

Esistono tuttavia ancora diversi ambiti di salute su cui è necessario lavorare con assiduità per ridurre la mortalità evitabile, a cui di recente si è aggiunto il Covid-19.
In questo contesto, i dati presentati nell’Atlante costituiscono un utile elemento per la comprensione dello stato di salute della popolazione dell’Emilia-Romagna e consentiranno, ancora una volta, pianificazioni basate su accurati elementi epidemiologici.

Consulta l'Atlante di mortalità 2014-2019 - 1 semestre 2020 e i relativi aggiornamenti periodici

Presentazione Atlante regionale di mortalità del periodo 2014-2019 - 1 semestre 2020, webinar del 22 marzo 2021 (presentazioni dei relatori)

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?