Seguici su

Aggiornamento del 26/07/2020

Funziona l'azione di prevenzione e tracciamento. Dei 61 nuovi casi positivi di oggi, 56 (il 92%) intercettati dalla sanità pubblica: 20 da contact tracing, 9 dai controlli sui rientri dall'estero e 18 da quelli nei settori logistica e carni, 9 da screening sierologici. I guariti salgono a 23.793 (+15), l'81% da inizio crisi. In calo i ricoveri

40 gli asintomatici, a 25 persone il tampone fatto quando erano già in isolamento. A livello territoriale, dei nuovi casi, 24 nella provincia di Bologna, in gran parte riconducibili a focolai o casi noti. Effettuati 3.140 tamponi e 1.070 test sierologici. Restano 4 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, calano quelli negli altri reparti Covid (75,-3). Salgono a 1.444 i casi attivi (+45), di cui quasi il 95% con sintomi lievi in isolamento a casa. Un nuovo decesso

Bologna - Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 29.552 casi di positività, 61 in più rispetto a ieri, di cui 40 persone asintomatiche individuate nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali.
Efficace l’azione di tracciamento. Dei 61 nuovi casi, 56 (il 92%) sono stati intercettati dalla sanità pubblica o perché erano già in isolamento (25 le persone a cui il tampone è stato fatto quando già erano state poste in sicurezza), contatti di casi già noti, rientri dall’estero (per i quali in Emilia-Romagna la Regione ha previsto due tamponi naso faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen), controlli a tappeto, tuttora in corso, nei comparti della logistica e della lavorazione carni (voluti sempre dalla Regione).
In particolare, di questi 56: 9 sono da screening sierologici, 20 da contact tracing, 9 dai controlli sui rientri dall’estero e 18 da quelli nei settori logistica e macellazione.
Dunque, una massiccia azione di prevenzione basta su controlli nel territorio che sta permettendo al servizio sanitario regionale di individuare anche le persone asintomatiche, isolando possibili focolai, per poi circoscriverli, o per gestire quelli noti, tutti sotto controllo.
Quanto alla situazione nei territori, la provincia di Bologna e quella di Modena sono le due aree coi numeri maggiori. Dei 61 nuovi casi, 24 si registrano nella provincia di Bologna, 18 asintomatici. Dei 24, 12 sono collegati a focolai noti in aziende della logistica o dovuti ai controlli avviati nel comparto, 2 al focolaio isolato sempre nei giorni scorsi in una Casa residenza anziani del capoluogo, gli altri a focolai familiari o casi sporadici. Degli 8 in provincia di Modena, 4 sono rientri dall'estero, 3 collegati al focolaio individuato in un prosciuttificio nei giorni scorsi e uno dai controlli nel comparto macellazione. Tutte le situazioni, comunque, sono gestite dalla sanità pubblica, con le persone già in isolamento.

Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

I tamponi effettuati ieri sono 3.140, per un totale di 612.985. A questi si aggiungono anche 1.070 test sierologici per un totale di 191.026.
I guariti salgono a 23.793 (+15), l’81% dei contagiati da inizio crisi. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 1.444 (45 in più di quelli registrati ieri).
Purtroppo, si registra un nuovo decesso: una donna del territorio forlivese.

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 1.365 (+28 rispetto a ieri). Restano complessivamente 4 i pazienti in terapia intensiva, scendono a 75 (-3) quelli ricoverati negli altri reparti Covid.

Le persone complessivamente guarite salgono a 23.793 (+15rispetto a ieri): 180 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 23.613 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.592 a Piacenza (+4, di cui 1 sintomatico), 3.759 a Parma (+3 ), 5.080 a Reggio Emilia (+1, di cui 1 sintomatico), 4.103 a Modena (+8 di cui 1 sintomatico), 5.237 a Bologna (+24, di cui 6 sintomatici); 425 a Imola (+4, di cui 1 sintomatico), 1.081 a Ferrara (invariato); 1.148 a Ravenna (+5, di cui 3 sintomatici), 992 a Forlì (+6, di cui 3 sintomatici), 829 a Cesena (invariato) e 2.276 a Rimini (+6 di cui 5 sintomatici).

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/07/26 17:56:12 GMT+2 ultima modifica 2020-07-26T17:56:12+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?