Seguici su

Rete regionale donazione e trapianti

“Siamo fatti così”, i volti della Rete Donazione-Trapianto regionale.

Al via nel mese di gennaio la campagna che presenterà sui social i volti delle operatrici e degli operatori sanitari che compongono la Rete Donazione-Trapianto dell’Emilia Romagna (RDT-ER).

Al via nel mese di gennaio la campagna che presenterà sui social i volti delle operatrici e degli operatori sanitari che compongono la Rete Donazione-Trapianto dell’Emilia Romagna (RDT-ER).

«Siamo fatti così
Dentro abbiamo il cuore
Solido motore
Siamo fatti così».

Un ritmo incalzante, la voce inconfondibile di Cristina D’Avena e tante figure animate che si muovono sullo schermo: è l’inizio di una delle puntate della serie televisiva educativa che ha fatto scoprire a generazioni di ragazzi la bellezza del funzionamento del corpo umano.

“Siamo fatti così”, un ritornello che conduceva - e conduce ancora oggi - degli occhietti curiosi a interrogarsi su ciò che non è immediatamente visibile e percepibile, ma che in realtà c’è e che ha una funzione specifica all’interno dell’organismo. Tre semplici parole che nei prossimi mesi daranno vita a una campagna che spinge a guardare in profondità, andando a conoscere ogni nodo che va a tessere la trama della rete donativo-trapiantologica dell’Emilia Romagna, composta da tante operatrici e operatori sanitari che lavorano con impegno e passione ogni giorno: professionisti diversi, ciascuno con una funzione specifica e fondamentale.

 

Da Bologna a Ravenna, da Piacenza a Forlì ogni realtà verrà presentata sui canali social di Una Scelta Consapevole, per raccontare il lavoro delle donne e degli uomini che nella quotidianità di tutti i giorni fanno la differenza.

Tante le strutture coinvolte: uffici di coordinamento, donazioni di organi e tessuti, unità operative di anestesia e rianimazione, laboratori di microbiologia, immunologia, immunogenetica e anatomia patologica, centri trapianto di organi, banche del tessuto muscolo-scheletrico, delle cornee, della cute, dei vasi, delle valvole e del sangue cordonale.

Tanti team che ogni giorno lavorano fianco a fianco in un’unica rete.

I volti di chi si prende cura dei pazienti, dei donatori e delle loro famiglie sono i volti di chi con professionalità fa in modo che la generosità di una donazione non sia mai vana.

 

«Siamo fatti così
Siamo proprio fatti così
Viaggia assieme a noi
Attraverso il corpo umano».

E, da oggi, attraverso la Rete Donativo-Trapiantologica dell’Emilia Romagna!

 

A partire dal mese di gennaio verranno presentate le strutture della Rete Donativo-Trapiantologica regionale che afferiscono alle seguenti Aziende Sanitarie:

  • Ospedale Guglielmo da Saliceto di Piacenza
  • Ospedale di Vaio-Fidenza (PR)
  • Ospedale Maggiore di Parma
  • Ospedale Civile di Guastalla (RE)
  • Ospedale S. Maria Nuova di Reggio Emilia
  • Nuovo Ospedale Sant’Agostino Estense di Baggiovara (MO)
  • Ospedale B. Ramazzini di Carpi (MO)
  • Ospedale S. Maria Bianca di Mirandola (MO)
  • Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico di Modena
  • Ospedale SS. Annunziata di Cento (FE)
  • Arcispedale S. Anna di Ferrara
  • IRCCS Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna - Policlinico di Sant'Orsola
  • IRCCS Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna
  • Ospedale Bellaria di Bologna
  • Ospedale Maggiore di Bologna
  • Ospedale Civile Nuovo S.Maria della Scaletta di Imola (BO)
  • Ospedale Civile Umberto I di Lugo (RA)
  • Ospedale degli Infermi di Faenza (RA)
  • Ospedale S. Maria delle Croci di Ravenna
  • Ospedale Morgagni Pierantoni di Forlì
  • Ospedale M. Bufalini di Cesena
  • Ospedale Infermi di Rimini
  • Ospedale Ceccarini di Riccione (RN)

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/12/20 15:32:00 GMT+1 ultima modifica 2022-01-04T14:53:02+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?