Seguici su

Validazione in deroga alle norme vigenti dei Dispositivi di Protezione Individuale e delle mascherine facciali a uso medico (mascherine chirurgiche) per la protezione dal rischio da COVID-19

Com'è noto le competenze per la validazione dei Dispositivi di Protezione Individuale e delle mascherine facciali a uso medico (mascherine chirurgiche) sono passate alle Regioni, rispettivamente dall’Istituto Superiore di Sanità per le mascherine chirurgiche e dall’INAIL per i DPI (art. 66-bis della legge 17 luglio 2020, n. 77). 

I lavori di valutazione hanno come riferimento i criteri nazionali semplificati, redatti in deroga alle norme vigenti, che assicurino comunque a tali dispositivi l'efficacia protettiva idonea all'utilizzo specifico, fino al termine dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19. L’obiettivo è quello di garantire alle aziende il necessario fabbisogno di mascherine chirurgiche e di dispositivi di protezione individuale e di sostenere la ripresa in sicurezza delle attività produttive.

La Regione Emilia-Romagna, con la Determinazione n. 17981 del 16 ottobre 2020, ha costituito una Commissione Tecnica Regionale quale organo competente per la validazione in deroga dei dispositivi sopracitati, come previsto all’art. 66-bis della Legge 77/2020.

Presentazione delle domande

Può presentare domanda di validazione in deroga di DPI/mascherine chirurgiche importati, esclusivamente il soggetto con domicilio fiscale nella Regione Emilia-Romagna o che intenda importare i suddetti DPI presso gli scali (porti, aeroporti, etc.) emiliano-romagnoli.

In relazione ai contenuti delle domande, alla documentazione da allegare, nonché ai criteri che verranno utilizzati per il giudizio di validazione, si richiamano integralmente le indicazioni contenute nei documenti: Criteri semplificati di validazione in deroga alle norme vigenti per l’importazione e l’immissione in commercio dei DPI per la protezione dal rischio da COVID-19” e “Criteri semplificati di validazione in deroga alle norme vigenti per l’importazione e l’immissione in commercio delle mascherine chirurgiche quale ulteriore misura di contrasto alla diffusione del COVID-19”.

Le domande, corredate della documentazione prevista, dovranno essere inviate per posta certificata al seguente indirizzo: segrsanpubblica@postacert.regione.emilia-romagna.it.  Si richiede di inserire nell’oggetto la seguente dicitura: “Validazione DPI/mascherine chirurgiche in deroga”.

Non sarà accettata la richiesta di validazione di dispositivi ai soggetti che non abbiano i requisiti indicati (domicilio fiscale nella Regione Emilia-Romagna o importazione presso scali diversi da quelli dell’Emilia-Romagna).

A tal fine il soggetto richiedente dovrà produrre apposita dichiarazione anche ai sensi del DPR 445/2000 circa il possesso dei requisiti previsti per la presentazione delle domande di validazione in deroga.

Sarà inviato riscontro alla richiesta di validazione (fa fede la data di protocollazione della pratica) entro 30 giorni dal ricevimento della richiesta.

Documentazione

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/11/27 12:10:00 GMT+2 ultima modifica 2021-03-16T11:21:03+02:00