Seguici su

Ticket ed esenzioni

Da gennaio 2019 i cittadini con reddito familiare annuo inferiore a 100mila euro non pagano più il superticket

Cosa fa la Regione

I ticket sanitari si applicano a visite ed esami specialistici, a interventi di chirurgia ambulatoriale, a farmaci di fascia A erogati dal Servizio sanitario regionale e sono modulati secondo il reddito familiare fiscale lordo annuo, nel caso in cui una persona non sia esente.

A partire dal 1° gennaio 2019 è stata abolito il superticket  (la quota aggiuntiva per ricetta) per tutti i cittadini residenti ini Emilia-Romagna o domiciliati con scelta del medico in Regione, con reddito del nucleo familiare inferiore o uguale a 100.000 €.

Ad ogni persona residente o domiciliata che ha scelto il medico in Emilia-Romagna è attribuita una fascia di reddito sulla base delle informazioni ricavate dalle dichiarazioni dei redditi, rese disponibili dall'Agenzia delle Entrate. 

I codici di fascia di reddito sono:

  • QB per redditi inferiori o uguali ai 100.000 €
  • QM per redditi superiori ai 100.000 € 

È necessario che il cittadino verifichi sempre, al momento della prescrizione o comunque prima dell’erogazione della prestazione, che il proprio codice di fascia di reddito o di esenzione sia indicato nella ricetta e che sia corretto.

Se il codice manca o non è corretto, il cittadino dovrà accertarsi che sia stato assegnato correttamente sull’Anagrafe Regionale degli Assistiti accedendo al proprio Fascicolo Sanitario Elettronico oppure rivolgendosi agli appositi sportelli della Azienda Usl di residenza o di assistenza. In caso di richiesta di variazione è possibile rilasciare un'autocertificazione.

Nel caso in cui le informazioni anagrafiche siano corrette ma la ricetta emessa dal medico non riporti il codice corretto, il cittadino lo comunica al medico prescrittore.

Esenzioni pagamento ticket

Per dubbi o informazioni: le  risposte alle domande più frequenti sui ticket (pdf, 314.4 KB)

 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?