Sicurezza delle cure


La sicurezza è una componente fondamentale dell’assistenza sanitaria e rappresenta un elemento imprescindibile per l’erogazione di prestazioni di elevata qualità.
La Regione Emilia-Romagna è da anni impegnata a promuovere la sicurezza nelle strutture sanitarie e a prevenire, evitare o mitigare i potenziali esiti indesiderati e danni che sono sempre possibili nei processi assistenziali.

Le attività che si svolgono a livello regionale e nelle Aziende sanitarie prevedono analisi, valutazione e prevenzione dei rischi, applicazione e monitoraggio di buone pratiche per la sicurezza, gestione di eventi avversi e azioni di sostegno e riparazione per eventuali eventi negativi che si dovessero verificare.

Il sistema di sicurezza nelle strutture sanitarie dell'Emilia-Romagna

Tutte le strutture pubbliche e private che erogano prestazioni sanitarie devono possedere un’adeguata funzione di monitoraggio, prevenzione e gestione del rischio sanitario (risk management).

 

La Regione Emilia-Romagna svolge un ruolo di coordinamento e di supporto alla rete dei referenti per la sicurezza delle cure e promuove la realizzazione dei sistemi sicurezza nelle Aziende sanitarie, che sono tenute a elaborare i Piani-Programma. La Regione ha emanato a tal proposito le Linee di Indirizzo per la loro stesura:

Il Piano-Programma rappresenta anche il principale atto istituzionale con cui le Aziende sanitarie assumono un impegno formale e verificabile per la tutela della sicurezza dei pazienti e delle cure.


In evidenza:


Le buone pratiche per la sicurezza delle cure in Emilia-Romagna

Nelle Aziende sanitarie in questi anni si è sviluppato un sistema virtuoso che ha visto l’impegno degli operatori sanitari per aumentare i livelli di sicurezza e creare contesti sicuri e affidabili.
Molte attività promosse sia a livello regionale che di Azienda sanitaria riguardano l’applicazione di raccomandazioni/buone pratiche per la sicurezza delle cure, intese come interventi o azioni per evitare, prevenire o mitigare i rischi per la salute delle persone durante l’assistenza sanitaria.

Alcune di queste buone pratiche sono: indicazioni per la sicurezza nell’uso dei farmaci, per la prevenzione degli errori in chirurgia e durante le trasfusioni di sangue, per la prevenzione del suicidio nelle strutture sanitarie e di atti di violenza verso gli operatori sanitari, per gestire l’allontanamento del paziente dalla struttura sanitaria.

Le raccomandazioni regionali

 


Approfondimenti


Archivio storico della documentazione regionale

Azioni sul documento
Pubblicato il 29/12/2016 — ultima modifica 29/12/2016

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali