Aziende sanitarie, Irccs, Asp: erogazione dell'assistenza

Per assicurare "presa in carico" della persona con il suo bisogno di salute e continuità delle cure, i servizi sono organizzati in rete, si persegue l’integrazione socio-sanitaria e il rapporto con i Comuni per l'assistenza sociale.

I siti internet delle Aziende sanitarie e di Irccs

I siti internet delle Aree Vaste


mappa

Aziende sanitarie, Irccs

Le Aziende Usl sono 8. Di norma sono provinciali. Dal primo gennaio 2014 è nata l'Azienda unità sanitaria locale della Romagna (Ausl della Romagna, legge regionale n. 22 del 2013 ). Riunisce le strutture e i servizi delle Aziende Usl di Cesena, Forlì, Ravenna e Rimini, che da tale data hanno cessato di esistere così come la relativa Area vasta Romagna.
Le Aziende Ospedaliere sono 5: l’Azienda Ospedaliera di Reggio Emilia e le Aziende Ospedaliero-Universitarie di Bologna, Ferrara, Modena e Parma. In Emilia-Romagna sono 4 gli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs): l'Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna, le cui funzioni sono state ridefinite con legge regionale 2/2006, l'Istituto delle scienze neurologiche di Bologna (all'interno dell'Azienda Usl di Bologna) e l'Istituto in tecnologie avanzate e modelli assistenziali in oncologia di Reggio Emilia (all'interno dell'Azienda Ospedaliera di Reggio Emilia), riconosciuti nel 2011 e l’Istituto scientifico romagnolo per lo studio e la cura dei tumori di Meldola, riconosciuto quale Irccs in “terapie avanzate nell’ambito dell’oncologia medica” nel maggio del 2012.

L'assetto organizzativo e le modalità di funzionamento delle Aziende sanitarie sono definite con atto del direttore generale, così come prevedono le linee guida regionali  per la redazione dell’atto aziendale  (delibere 2011/2007, 86/2006), lo strumento che disegna l’organizzazione e le articolazioni di governo dell’Azienda sanitaria e i suoi rapporti con gli Enti locali, la Regione, le rappresentanze dei cittadini.
Le Aziende Unità sanitarie locali sono articolate in Distretti e in Dipartimenti territoriali (Dipartimento di sanità pubblica, Dipartimento delle cure primarie, Dipartimento di salute mentale e dipendenze patologiche) e Dipartimenti ospedalieri.
Il Distretto è garante dell’erogazione dei servizi compresi nei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) alla popolazione di riferimento. La programmazione dei servizi sanitari e socio-sanitari è in capo al Comitato di Distretto (che riunisce i Comuni dell’ambito distrettuale)  di concerto con il direttore di Distretto.  E’ l’ambito ottimale per le Aziende pubbliche di servizi alla persona (Asp) e per il riparto del Fondo regionale per la non autosufficienza.
Le Direzioni di presidio ospedaliero, la direzione farmaceutica, le direzioni infermieristica e tecnica  coadiuvano i direttori dei Dipartimenti  per le rispettive aree di competenza; la specialistica ambulatoriale è gestita da ogni Dipartimento con il coordinamento di un responsabile aziendale.
Le Aziende Ospedaliere, le Aziende Ospedaliero-Universitarie, gli IRCCS (Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico) sono organizzati in Dipartimenti ospedalieri.

Per l´ottimizzazione e l´efficienza dei servizi tecnico logicistici o per funzioni di assistenza con bacino sovraziendale sono state istituite tre Aree vaste: Emilia nord (Aziende sanitarie di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena), Emilia Centrale (Aziende sanitarie provincia di Bo e  Ferrara) e Romagna cessata al 1° gennaio 2014 con la nascita dell'Azienda Usl della Romagna dalla fusione delle Aziende Usl di Cesena, Forlì, Ravenna, Rimini.

Una rete telematica - la rete Sole (Sanità on line) mette in relazione medici e pediatri di famiglia con gli altri professionisti dell'Azienda sanitaria (ospedalieri e territoriali), con le strutture amministrative, per permettere lo scambio di informazioni - nel rispetto della privacy - sugli assistiti (prescrizioni, referti, dimissioni da ricoveri ...) in modo che a viaggiare siano le informazioni e non gli assistiti. Lo scopo è facilitare la comunicazione tra operatori, semplificare ai cittadini l'accesso ai servizi, migliorare la presa in carico e la continuità di cura.

 

Aziende pubbliche di servizi alla persona

Le Aziende pubbliche di servizi alla persona sono Enti di natura pubblica con compiti di gestione ed erogazione di servizi sociali e socio-sanitari.

Intercent-er: l'Agenzia regionale per l'acquisto di beni e servizi

Istituita in attuazione della l.r. 11/2004, gestisce, anche grazie all´utilizzo di una piattaforma tecnologica appositamente sviluppata, vari strumenti per la razionalizzazione della spesa: utilizzo di convenzioni quadro, mercati elettronici, gare telematiche, osservatorio degli acquisti.
Regione, Enti regionali, Aziende sanitarie sono tenuti ad utilizzare le convenzioni stipulate da Intercent-er per i propri acquisti. Gli Enti locali, gli istituti scolastici e le università possono invece aderire o meno alle convenzioni.

 

Siti internet, pubblicazioni, atti, documenti

Dgr 260/2014: "Sottoscrizione della quota di partecipazione di nuova emissione dell'IRCCS-IRST di Meldola, offerta alla Regione Emilia-Romagna"

Legge regionale 22/2013: "Istituzione dell'Azienda Usl della Romagna"

Dgr 1384/2013: “Progetto di legge "Misure di adeguamento degli assetti istituzionali in materia sanitaria. Istituzione dell'Azienda Usl della Romagna. Partecipazione della Regione all'Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico "Irst s.r.l."

Decreto ministeriale 12 aprile 2011: “Riconoscimento del carattere scientifico dell'Ausl di Bologna per l'Istituto delle Scienze neurologiche, nella disciplina di Scienze neurologiche”

Decreto ministeriale 12 aprile 2011: “Riconoscimento del carattere scientifico nella disciplina di Oncologia per tecnologie avanzate e modelli assistenziali, dell'Azienda Ospedaliera Arcispedale Santa Maria Nuova, per l'Istituto in tecnologie avanzate e modelli assistenziali in oncologia, in Reggio Emilia”

Dgr 927/2011: “Approvazione delle direttive alle Aziende sanitarie per la regolamentazione delle relazioni in ambito di Area vasta”

Dgr 741/2010: “Linee guida per la predisposizione del Bilancio sociale delle Asp dell'Emilia-Romagna”

Legge regionale 2/2006: “Modifiche all'articolo 10 della legge regionale 23 dicembre 2004, n. 29, in materia di Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico”

Legge regionale 21/2003 “Istituzione dell'Azienda unità sanitaria locale di Bologna”

Ausl di Piacenza Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma Azienda Usl di Parma Azienda Ospedaliera di Reggio Emilia Azienda Usl di Reggio Emilia Azienda Usl di Modena Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena Azienda Usl di Bologna Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Irccs - Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna Azienda Usl di Ferrara Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara Azienda Usl di Imola Azienda Usl di Ravenna Azienda Usl di Forlì Azienda Usl di Cesena Azienda Usl di Rimini

Azioni sul documento
Pubblicato il 09/11/2015 — ultima modifica 12/11/2015
< archiviato sotto: , >

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali