Seguici su

Piano regionale della prevenzione

Ambito sanitario e contrasto alle malattie trasmissibili

San_1.jpeg

Afferiscono a questa Area tematica del Piano Regionale della Prevenzione i seguenti programmi:

PP10 - Misure per il contrasto dell’Antimicrobico-Resistenza 

AMRIl fenomeno dell’antibiotico-resistenza (AMR) è un’emergenza di sanità pubblica umana e veterinaria a livello globale, a causa del forte impatto su morbosità e mortalità e per l’incremento di spesa dovuto al maggiore utilizzo di risorse sanitarie. Diversi antibiotici sono diventati parzialmente o del tutto inefficaci, rendendo rischiose procedure mediche avanzate. Obiettivo di questo programma, quindi, è perseguire la diminuzione della quota di infezioni e favorire un uso razionale e consapevole degli antibiotici in ambito umano e veterinario.

PP10 - Programma completo (pdf1.11 MB)

PP10 - Scheda di sintesi (pdf302.76 KB)

PP10 - Governance e indicatori regionali / aziendali (pdf563.28 KB)

Per approfondire:

Campagna informativa:

Antibiotici. È un peccato usarli male: efficaci se necessari, dannosi se ne abusi

Banner: Antibiotici. È un peccato usarli male: efficaci se necessari, dannosi se ne abusi


PL13 - Screening oncologici 

I programmi di screening hanno l’obiettivo principale di diminuire la mortalità specifica di determinate patologie tumorali di attraverso la diagnosi precoce, facilitando l’accesso alle prestazioni di prevenzione a tutta la popolazione assistita, per poi gestire l'intero percorso diagnostico-terapeutico. Fondamentale è raggiungere un’adeguata copertura della popolazione target, cioè di quella proporzione di persone che ha eseguito il test di screening: per farlo, occorre investire in formazione, comunicazione e integrare i vari software e registri locali.  

PL13 - Programma completo (pdf683.53 KB)

PL13 - Scheda di sintesi (pdf213.3 KB)

PL13 - Governance e indicatori regionali / aziendali (pdf508.47 KB)

Vedi anche:


PL16 - Vaccinazioni

Il programma intende offrire vaccinazioni adeguate a quelle persone che sono più a rischio, per la presenza di patologie croniche o per un particolare status. L’obiettivo è migliorare l'adesione alle vaccinazioni proposte attraverso il rafforzamento della rete di collaborazione con i medici, la formazione degli operatori sanitari la progettazione di nuove forme di interazione con le Case della comunità e gli ospedali. Si prevede di investire in informazione ai professionisti e ai cittadini e la realizzazione di un’unica anagrafe vaccinale regionale informatizzata.

PL16 - Programma completo (pdf646.16 KB)

PL16 - Scheda di sintesi (pdf300.67 KB)

PL16 - Governance e indicatori regionali / aziendali (pdf476.49 KB)

Vedi anche:


PL17 - Malattie infettive

L’inizio del terzo millennio si sta caratterizzando per l’emergenza di nuove malattie infettive, per il diffondersi di forme conosciute che venivano considerate sotto controllo o confinate in pochi territori e per l’aumento delle infezioni sostenute da agenti resistenti ai farmaci. In Emilia-Romagna dal 2012 è attivo un sistema informativo basato su web per la sorveglianza di tutte le malattie infettive; occorrerà prevedere un miglioramento del sistema attraverso piani formativi per medici e operatori.

PL17 - Programma completo (pdf661.99 KB)

PL17 - Scheda di sintesi (pdf224.87 KB)

PL17 - Governance e indicatori regionali / aziendali (pdf521.17 KB)

Vedi anche:

  • portale helpAids, dedicato alla prevenzione dell'HIV/AIDS e delle IST

PL19 - One Health. Malattie infettive

Il programma persegue il miglioramento e l’integrazione dei sistemi di monitoraggio tra medici, veterinari e laboratori e l'allineamento della sorveglianza delle infezioni alimentari agli standard europei. Il rischio biologico associato ai prodotti alimentari, infatti, può derivare dalla presenza di batteri, virus, parassiti e loro tossine in grado di provocare un effetto nocivo sulla salute. Purtroppo non c’è solo la Salmonella enterica, il microorganismo dannoso più diffuso in Emilia-Romagna: le malattie trasmesse da insetti e altri artropodi rappresentano un rischio emergente soprattutto a causa della globalizzazione e dei cambiamenti climatici. L’utilizzo di una piattaforma informatizzata regionale permetterà lo scambio di informazioni in tempo reale per la gestione delle malattie trasmesse da alimenti diffuse e dei focolai, mentre un piano regionale sarà dedicato alle malattie trasmesse da zanzara tigre (Chikungunya e Dengue) e da zanzara comune (West Nile).

PL19 - Programma completo (pdf663.52 KB)

PL19 - Scheda di sintesi (pdf299.93 KB)

PL19 - Governance e indicatori regionali / aziendali (pdf502.9 KB)


PL20 - Sani stili di vita: dalla promozione alla presa in carico

Le malattie cardiovascolari, i tumori, il diabete mellito e le malattie respiratorie croniche sono associate a fattori di rischio quali il consumo di tabacco e alcol, alimentazione scorretta, inattività fisica, ipertensione e obesità. Il programma ha la funzione di creare una struttura organizzativa che curi e faciliti l'adozione degli strumenti per la promozione di stili di vita sani, superando la separazione tra prevenzione e cura. Si prevedono sia prestazioni sanitarie con percorsi di vera e propria presa in carico delle persone con comportamenti a rischio, sia occasioni che si sviluppano sul territorio e che possono facilitare il cambiamento delle persone attraverso la formazione degli operatori sanitari, campagne di marketing sociale, reti trasversali di nutrizione preventiva.

PL20 - Programma completo (pdf1.1 MB)

PL20 - Scheda di sintesi (pdf226.21 KB)

PL20 - Governance e indicatori regionali / aziendali (pdf481.47 KB)

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/12/22 18:25:00 GMT+2 ultima modifica 2022-01-26T12:41:14+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?