Livelli essenziali di assistenza: servizi garantiti

I Livelli essenziali di assistenza (LEA) sono le prestazioni e i servizi che il Servizio sanitario nazionale è tenuto a fornire a tutti i cittadini, gratuitamente o dietro pagamento di una quota di partecipazione (ticket).

I servizi e le prestazioni essenziali per la tutela, la cura e il recupero della salute, inseriti nei Livelli essenziali di assistenza, sono elencati in decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm 29/11/2001, Dpcm 16/4/2002) sulla base di accordi in sede di Conferenza Stato-Regioni (accordo 22/1/2001).

L´Emilia-Romagna, recependo con delibere i decreti del Governo, ha assicurato all’interno dei LEA prestazioni e servizi aggiuntivi: ad esempio assegni di cura per assistenza a domicilio di anziani non autosufficienti, terapie riabilitative per bambini con disabilità, certificazioni di idoneità per minori di 18 anni e per persone disabili di ogni età alla pratica sportiva agonistica (per l'attività sportiva non agonistica visite e certificazioni sono gratuite per le persone disabili di ogni età e per i minori a partire dai 5 anni, con l´eccezione delle discipline del nuoto, del pattinaggio e della ginnastica, per le quali sono gratuite fin dai 4 anni).

La effettiva garanzia dei Livelli essenziali di assistenza è determinata anche dai tempi di attesa.
Il riferimento è, in particolare ai tempi per i ricoveri programmati e ai tempi di attesa per le visite e gli esami specialistici ambulatoriali programmabili (DPCM 16/4/2002).

l principi per l’esclusione dai livelli di assistenza sono stati indicati  dal decreto legislativo di riforma del Servizio sanitario nazionale 229/99 e riguardano quelle prestazioni che “non soddisfano il principio dell’efficacia e dell’appropriatezza, ovvero la cui efficacia non è dimostrabile in base alle evidenze scientifiche disponibili o sono utilizzate per soggetti le cui condizioni cliniche non corrispondono alle indicazioni raccomandate”.

Con decreto del Governo (Dpcm) del 29/11/2001 sono poi state definite due categorie di servizi/prestazioni escluse dai LEA:

- prestazioni totalmente escluse (es: chirurgia estetica non conseguente a incidenti, malattie o malformazioni congenite; medicine non convenzionali; alcune prestazioni di medicina fisica, riabilitativa)
- prestazioni parzialmente escluse, in quanto erogabili a carico del Servizio sanitario nazionale solo secondo specifiche indicazioni cliniche: assistenza odontoiatrica, densitometria ossea, chirurgia refrattiva con laser ad eccimeri;

Riguardo alla medicina fisica e riabilitativa ambulatoriale, la maggior parte delle prestazioni sono incluse nei LEA se presenti le condizioni cliniche per le quali le stesse abbiano dimostrato efficacia e se erogate sulla base di protocolli validati.

Norme e provvedimenti

Dpcm del 29/11/2001: "Definizione dei Livelli essenziali di assistenza"

Accordo Stato-Regioni del 22/11/2001 in materia di Livelli essenziali di assistenza

Decreto del Governo del 12 dicembre 2001 - Indicatori per monitoraggio e rispetto dei Livelli essenziali di assistenza

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 16/4/2002 "Linee guida sui criteri di priorità per l'accesso alle prestazioni diagnostiche e terapeutiche e sui tempi massimi di attesa"

Dgr 295/2002: "Definizione dei Livelli essenziali di assistenza"

Dgr 1365/2002: "Individuazione dei criteri di erogazione delle tipologie di prestazioni previste dall'allegato 2b del Dpcm del 29/11/2001"

Dgr 775/2004: "Riordino delle attività di medicina dello sport"

Azioni sul documento
Pubblicato il 17/09/2015 — ultima modifica 16/02/2017
< archiviato sotto: >

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali