E-R | Salute |

Sanità pubblica

I servizi per la prevenzione delle malattie e per la tutela della salute delle persone e della collettività, nell'ambiente, nei luoghi di vita e di lavoro, in capo ai Dipartimenti di sanità pubblica delle Aziende Usl, sono parte dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) e riguardano:

  • la sicurezza del lavoro e la tutela della salute dei lavoratori;
  • la sicurezza degli alimenti (riguardo all’intera filiera produttiva, dalla produzione al consumo);
  • la sanità animale;
  • la profilassi delle malattie infettive e parassitarie per l’uomo e per gli animali;
  • la sicurezza dell’acqua da bere, dell’acqua dei fiumi e del mare per la balneazione;
  • i controlli sulle fonti d’inquinamento;
  • la medicina dello sport e la promozione dell´attività fisica e sportiva;
  • i programmi per la prevenzione dell’Hiv/Aids;
  • i programmi di prevenzione e diagnosi precoce delle malattie oncologiche;
  • i programmi di vaccinazione.

I Dipartimenti di sanità pubblica garantiscono un approccio corale, che coinvolge professionisti diversi per dare risposte unitarie e tempestive ai problemi di salute espressi dai singoli e dalla collettività.
Si integrano con gli altri Dipartimenti territoriali (Dipartimento di cure primarie, Dipartimento di salute mentale e dipendenze patologiche) e con i Dipartimenti ospedalieri per programmi interdipartimentali, come ad esempio, gli screening per la prevenzione e la diagnosi precoce dei tumori, il controllo delle malattie infettive, il contrasto degli effetti delle disuguaglianze sulla salute. Per questi programmi è di supporto alle Direzioni sanitarie.
Si integrano anche con altri soggetti, al di fuori del mondo sanitario, che possono dare contributi per la difesa della salute.
I Piani di zona distrettuale per la salute e il benessere sociale, strumenti di programmazione elaborati dagli Enti locali assieme alle Aziende sanitarie e ai soggetti della comunità locale che intendono dare contributi per il miglioramento della salute e del benessere dei singoli e delle comunità, sono previsti dal Piano sociale e sanitario regionale e rappresentano la sintesi tra i Piani della salute e i Piani di zona.

Sezioni di quest'area:

La rete Sole (sanità on line)


In breve

 

Siti internet, pubblicazioni, atti, documenti

Piano sorveglianza arbovirosi 2016
[Regione Emilia-Romagna, maggio 2016]

Il Piano regionale della prevenzione 2015-2018

lstituto zooprofilattico sperimentale per la Lombardia e l’Emilia-Romagna

CEREV - Centro emiliano romagnolo di epidemiologia veterinaria

Epicentro - Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza, promozione della salute

Azioni sul documento
Pubblicato il 05/08/2015 — ultima modifica 09/03/2017

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali